Fotogallery Menu

Seguimi su Facebook

La mia attività al Senato

Senato.it - Monica CIRINNA' - XVII Legislatura
Attività svolta nel corso della legislatura
Senato.it - Monica CIRINNA' - XVII Legislatura

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter. Inserisci i tuoi dati prestando attenzione all'indirizzo di posta
Home
Alitalia - Cirinnà: Dalla Lombardi balle a 5 Stelle, la proposta è del Comune di Fiumicino PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

“Ormai siamo abituati alle balle a 5 Stelle, ma oggi la Lombardi ha superato se stessa. Ha spacciato per sua – in un’intervista a La Repubblica – una proposta di piano industriale per Alitalia votata, invece, all’unanimità dal Consiglio comunale di Fiumicino (come è facilmente dimostrato dall’allegato Proposta di partecipazione Statale). La totale mancanza di idee si accompagna, quindi, alla bugia e allo scippo politico. Nella sua frenesia di contrastare il vuoto silenzio della sindaca Raggi, l’on. Lombardi ha dimostrato tutta la sua pochezza. Ma – si sa – le falsità hanno le gambe corte, anzi cortissime. Cara Roberta, se ci riesci, elabora una tua proposta. Altrimenti evita di ricorrere a mezzucci davvero miseri che, per altro, vengono facilmente scoperti”. Lo scirve in un post su Facebook la senatrice del Pd Monica Cirinnà

 
A Paola ed Ivan, da Monica e Sergio PDF E-mail
L'Impegno Politico - Partito Democratico

Cara Paola, caro Ivan,

abbiamo letto le considerazioni che, con la consueta  amicizia, avete posto in una lettera a noi indirizzata http://www.ivanscalfarotto.it/2017/04/25/a-monica-e-sergio-da-paola-e-ivan/ e volentieri rispondiamo. Ma prima di entrare nel merito degli argomenti che ponete, c’è un passaggio di metodo che è bene chiarire.
Siamo nel pieno della campagna congressuale del PD e a pochi giorni dalle primarie per la scelta del candidato segretario. Il confronto sulla diversa visione del partito e del Paese è entrato nel vivo ed ognuno di noi è impegnato in giro per l’Italia a spiegare le ragioni dell’uno e dell’altro candidato. In questo contesto è evidente che, chi dal giorno dopo tornerà a lavorare insieme nello stesso partito guidato dal vincitore della competizione, oggi è diviso a sostegno di una proposta alternativa e in competizione con le  altre.
Avremmo voluto, come previsto a cadenza annuale dallo statuto del PD e come avevamo chiesto subito dopo il 4 dicembre, che prima delle primarie si svolgesse una conferenza programmatica per definire una cornice  di contenuti e obiettivi comune a tutte le mozioni. Quella sarebbe potuta essere l’occasione per porre noi tutti insieme al partito, prima che alle sue aree, alcune considerazioni comuni sugli obiettivi da raggiungere. Quello avrebbe potuto rappresentare  il momento di “orgoglio democratico“ trasversale in cui mettere a fuoco di fronte al Paese la capacità del PD di darsi un profilo comune al di là e prima di mettere in campo le divisioni interne.  La conferenza non è stata voluta dall’allora segretario, che ha preferito accelerare i tempi del congresso, per cui ogni candidato ha lavorato direttamente all’elaborazione del suo programma.
Adesso siamo nel vivo delle primarie. Ed è quindi naturale che ci si divida e che si mettano a confronto i punti di forza della propria proposta con i punti di debolezza, veri o presunti, delle altre. Peraltro è opinione comune che quella in corso sia  una contesa fin troppo sotto tono per scatenare quella passione politica che immaginiamo debba accompagnare le primarie. In questa situazione, considerare un’ovvia divisione di campo, funzionale e temporanea come sono o dovrebbero essere le primarie interne a un partito, come “dannosa”, “suicida” o “politicamente incomprensibile” è francamente un giudizio fuori contesto.

Leggi tutto...
 
Appuntamenti in Sardegna PDF E-mail
L'Impegno Politico - Partito Democratico

Da Giovedì 20 Aprile sarò in Sardegna per presentare la mozione Orlando. Vi aspetto a:
- Jerzu alle 17.30
- Lanusei alle 19.00

Venerdì 21 Aprile ore 16.00 a Sestu

 

Leggi tutto...Leggi tutto...Leggi tutto...

 
PD: Cirinna’, unire diritti civili e sociali giusta via da fare insieme PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

“Il richiamo che ha fatto Andre Orlando a unire l’impegno per i diritti civili e per quelli sociali è la giusta strada per una società più giusta e inclusiva. La lotta alle diseguaglianze passa e deve continuare a passare attraverso uno sforzo di elaborazione politica che veda le persone al centro della vita di una comunità. Il Pd, con la sua vita democratica, sta ancora una volta dimostrando di essere l’unico partito veramente aperto e plurale del nostro Paese, una risorsa preziosa e seria per governare questi anni difficili e complessi. E’ importante che le primarie siano un momento di incontro popolare per poi, dal 1° maggio, proseguire insieme un lavoro di grande responsabilità nell’interesse dei cittadini e dell’Italia”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà

 
Siria - Cirinna': contro barbarie rafforzare diritti, serve impegno PD PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

"In un mondo dove i conflitti raggiungono livelli drammatici, come le recenti vicende siriane ci raccontano, ogni Paese democratico ha l'obbligo di rafforzare lo stato di diritto passando innanzitutto attraverso norme che consolidino i diritti civili e umani. Su questo terreno l'Italia ha ancora importanti passi da fare ad iniziare dall'inserimento del reato di tortura, un testo da troppo tempo fermo in Parlamento, il riconoscimento dello ius soli e una legge contro l'omofobia. Questo deve essere l'orizzonte alto del Pd e la scelta di Orlando di puntare sull'idea che sia indispensabile accompagnare l'azione di sostegno sociale ad una nuova stagione dei diritti credo vada nella giusta direzione". Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà

 
Sì critiche, no offese ed umiliazioni PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Chi mi segue sa che scrivo poco su Facebook, è un mezzo che uso per comunicare di lavoro, ma non parlo mai di me stessa. Approfitto di queste poche righe per ringraziare i ragazzi del mio staff che tanto mi supportano/sopportano!
Siedo in Parlamento da circa 4 anni dopo aver servito la mia città, Roma, come consigliera comunale dal 1994 al 2013, eletta, mai nominata, per cinque volte. Ho un lavoro che amo, molte passioni, scrivo libri, ho a lungo insegnato. Ho avuto modo di dimostrare che "potere" può essere l'infinito del verbo potere, declinandolo: io posso, posso fare qualcosa per la mia comunità per mettere al servizio della collettività le mie capacità politiche.

E' chiaro che chi come me ricopre una carica pubblica è sempre soggetta a giudizi, molto spesso critici.

Vorrei che sapeste che la prima ad applicare giudizi critici al mio operato sono proprio io: sono fermamente convinta che il giudizio che ognuno deve avere di se stesso deve essere sempre severo e obbiettivo.

Ecco perchè scrivo queste righe: perchè non accetto insulti ed umiliazioni solo per aver esposto limpidamente i motivi che nel congresso Pd mi vedono schierata per Andrea Orlando.

Avrei potuto silenziosamente far passare questo periodo, furbescamente protetta da posizioni di comodo... ma non so vivere così!

Ho a lungo riflettuto sui tanti motivi che mi hanno spinta a lasciare l'attuale maggioranza del partito e li ho esposti in un'intervista all'Espresso.

Anche ieri, in un evento per Orlando a Firenze, ho raccontato le enormi difficoltà che ho vissuto ed affrontato, molto spesso da sola, nel lungo e duro cammino per ottenere le unioni civili e ho concluso che abbiamo la legge grazie al coraggio di Matteo Renzi e di Maria Elena Boschi che decisero di mettere la fiducia sul provvedimento.

Mai va negata la verità.... ma questo, come dicono i giuristi, non copre il dedotto e il deducibile.

Leggi tutto...
 
Monica Cirinnà: “Matteo Renzi? E' stato un pessimo segretario, da lasciare alle spalle” PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

«Il Pd? Un partito immobile e isolato». «La candidatura di Orlando? Una svolta a sinistra». Delusioni e speranze della senatrice, prima firmataria della legge sulle unioni civili

«Renzi è stato un pessimo segretario che va lasciato alle spalle». Monica Cirinnà, il cui nome è legato alla legge sul riconoscimento delle unioni civili, si è sentita ignorata dai vertici dopo la stagione dei diritti arcobaleno. Oggi parla all'Espresso del PD come di un partito isolato e immobile: «Siamo fermi sullo Ius Solis, sul contrasto all’omofobia, su tutta la parte della questione delle pari opportunità».


Senatrice qual è lo stato dei diritti lgbt in Italia? Dopo le unioni civili siamo a un punto fermo?
Oltre 1600 coppie hanno celebrato la loro unione civile. Un numero importante che ci racconta qualcosa: c’era molto bisogno di dare, non solo sicurezza giuridica, anche visibilità a questi amori: l’omofobia si combatte con la normalità quotidiana.

A proposito di omofobia: che fine ha fatto la legge nazionale (ddl Scalafarotto ndr), per il contrasto all’omo-transfobia? 
La legge nazionale è ferma. Il lavoro fatto alla Camera non è stato un buon lavoro. L’accettazione di un emendamento all’ultimo momento ha svuotato di senso quella legge che così com’è non serve a combattere l’omofobia. Una legge del genere non la vuole la parte più avanzata e progressista del PD a cui mi ascrivo, e non la vuole il movimento LGBT.

Lei fa riferimento all’emendamento Gitti che esclude dall'applicazione del reato di omofobia le "opinioni espresse all'interno di organizzazioni di natura politica, culturale o religiosa". Ma Senatrice l’emendamento è stato presentato da un deputato ex Scelta Civica che oggi fa parte del Partito Democratico
Il nostro è l’unico partito in Italia nel quale nessuno mette il silenziatore a nulla. Da noi non funziona come il m5s dove le linee dissonanti vengono censurate. Essendo un partito veramente democratico, abbiamo all’interno tante diversità che vanno valorizzate ma anche ricondotte ad un’unità. È evidente che una legge contro l’omofobia, se si vuol fare, deve avere un senso e deve essere efficace. Non serve svilirla con emendamenti del genere.

Leggi tutto...
 
Congresso PD PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Partecipazione evento Portuense per il congresso PD

 
Pd. Diritti Lgbti: parte la “Squadra Arcobaleno” per Orlando PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Una “Squadra Arcobaleno” a fianco di Andrea Orlando e un documento su “Il PD e i diritti civili delle persone LGBTI” su cui parte oggi una raccolta firme a partire dalla pagina Facebook dedicata https://www.facebook.com/squadraarcobaleno/?fref=ts

Questa l’iniziativa lanciata oggi da un gruppo di quindici primi firmatari fra cui i senatori Monica Cirinnà e Sergio Lo Giudice e l’europarlamentare Daniele Viotti.

“Libertà e autodeterminazione personale contro la rabbia e la paura” è il principio da cui si muove il documento per indicare i principali obiettivi che il PD dovrà darsi per superare le discriminazioni sociali e normative fondate su orientamento sessuale e identità di genere. Matrimonio egualitario, pieno riconoscimento dell'omogenitorialità, contrasto all'omotransfobia, garanzia dell'autodeterminazione delle persone trans e intersex e lotta alle discriminazioni sul lavoro. Questi i principali obiettivi proposti ad Andrea Orlando dal documento “arcobaleno”.

Leggi tutto...
 
GPA: Cirinna' (pd), stupita da gravi affermazioni della Fattorini PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

"Leggo con grande stupore e indignazione sul quotidiano Avvenire alcune affermazioni dalla collega Fattorini, che riecheggiando le dichiarazioni fatte in aula dal senatore Gasparri, durante il drammatico dibattito sulle unioni civili, entra a gamba tesa nella vita privata e familiare di colleghi senatori formulando giudizi gravemente lesivi della loro dignità e soprattutto di quella dei loro figli.

Leggi tutto...
 
No al patrocinio. Bene la Presidente Boldrini PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Bene ha fatto la Presidente Boldrini a non concedere il patrocinio e a non schierare l'istituzione Camera su un tema estremamente serio, che necessita di una profonda e libera riflessione. Il tema della gestazione per altri, purtroppo, si presta a strumentalizzazioni polemiche e visioni ideologiche, argomenti tristi e noti che abbiamo già sentito durante la discussione della Legge sulle unioni civili. Sono una ragazza degli anni '70 e le mie maestre di femminismo le ho incontrate al Governo Vecchio, il loro primo insegnamento è stato : "il corpo è mio e lo gestisco io " 
Mi chiedo perché alcune femministe non riconoscono questa sacrosanta regola di autodeterminazione in tema di gestazione per altri etica, alle tante donne meravigliose che si prestano a questo atto d'amore? 

Leggi tutto...

 
Cartabianca - Rai3 PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Oggi sono stata ospite su Rai3 nella trasmissione Cartabianca dove abbiamo parlato di adozioni. Questo è il link per rivederla:

http://www.raiplay.it/video/2017/03/cartabianca-c5b89943-0c7c-4a24-bc6f-06ef1177ed47.html

Leggi tutto...

 
Il Municipio 7 per Orlando Segretario PDF E-mail
L'Impegno Politico - Partito Democratico

Lunedì 20 Marzo ore 18.00 

Il Municipio 7 per Orlando Segretario

incontro con Monica Cirinnà e Massimiliano Valeriani

Leggi tutto...

 
Assemblea: Cambiare il PD - ricostruire l'Italia PDF E-mail
L'Impegno Politico - Partito Democratico

Domenica 12 Marzo, al Teatro Eliseo alle 10.00, assemblea con Nicola Zingaretti e Andrea Orlando - Candidato Segretario Nazionale del PD.

Leggi tutto...

 
8 Marzo PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per le Donne

Decenni di lotta ci hanno portate all'abbattimento di alcune discriminazioni sul lavoro, alla parità di accesso alle carriere militari, al superamento del delitto d'onore e del matrimonio riparatore, passando per la 194 (ancora da difendere con le unghie e con i denti) e le evoluzioni del Diritto di Famiglia che hanno visto come ultima tappa l'introduzione delle Unioni civili e della regolamentazione delle Convivenze di Fatto.
Ma il lavoro sarà ancora lungo e faticoso, mentre in Italia e in Europa alcune forze politiche accarezzano quei populismi che minacciano con il loro autoritarismo soprattutto i corpi delle donne con restrizioni in tema di salute riproduttiva e parità di genere.
Libertà e autodeterminazione le parole d'ordine di una lotta che deve essere di tutti: che tu sia dirigente d'impresa, ragazza madre, casalinga, sposata, single, impiegata o prostituta. Andiamo avanti!

Leggi tutto...

 
Sostengo Orlando con tre parole chiave: dignità, libertà e laicità PDF E-mail
L'Impegno Politico - Partito Democratico

Ho deciso di sostenere la candidatura di Andrea Orlando a segretario del Pd in vista del prossimo congresso poiché ritrovo nel suo agire politico e nei punti del suo programma  le tre parole chiave che hanno guidato il mio lavoro parlamentare sulla legge per le unioni civili e, più in generale, sui diritti civili e umani.
Le tre parole sono: dignità, che va riconosciuta a tutti nel rispetto dell'articolo 3 della Costituzione. Libertà, valore fondante della nostra Repubblica e del vivere civile. Laicità che vuol dire il pieno rispetto delle posizioni di tutti in un partito plurale ma non ostaggio di posizioni ideologiche.
Mi auguro che la nostra campagna congressuale trovi forza nelle idee e nei programmi, al di fuori di ogni eccesso polemico, per ritrovarci tutti insieme ancora più uniti nell'interesse del Paese e dei cittadini ai quali è rivolto il nostro lavoro.

 
Lunedì 6 Marzo- Bologna; incontro su "Le nuove formazioni familiari" PDF E-mail
L'attività Istituzionale - Senato della Repubblica

Leggi tutto...LE NUOVE FORMAZIONI FAMILIARI: matrimonio, unioni civili e convivenze 6 marzo 2017 ore 9.30 – 18.00 Sala della Traslazione del Convento S. Domenico P.zza S. Domenico, 13 Bologna

 
Roma: Cirinna’, bomba d’acqua della Raggi sui romani: acqua +17% PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per Roma

Leggi tutto...“Le bugie della sindaca Raggi vengono al pettine e a pagarle di tasca propria sono e saranno i romani. La sindaca, infatti, ben si guarda dal dire che dal primo gennaio di quest’anno l’acqua a Roma costa il 4,8% in più. Un aumento, deciso nel luglio scorso nella prima e unica riunione di ATO2 presieduta dalla Raggi, che crescerà anche nei prossimi anni: un altro 6.01% nel 2018 e ancora il 5.94% nel 2019.
In un triennio, insomma, la bolletta di Acea cresce di un incredibile 17%. Un salasso per i cittadini della Capitale che andrà a favore degli azionisti privati e pubblici della società. La tanto decantata battaglia per l’acqua pubblica della Raggi e del M5S si perde così, è proprio il caso di dirlo, in un bicchiere d’acqua. Un super esborso deciso dalla giunta Raggi che fa dei romani i cittadini più tartassati d’Italia dopo che già pagano l’addizionale Irpef comunale più cara del Paese”. Lo rivela la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

 


Pagina 1 di 3
www.monicacirinna.it - Monica Cirinnà - Senatrice della Repubblica per il Partito Democratico. Template basato su sorgente della Next Level Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccarli, vedi la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information