Fotogallery Menu

Seguimi su Facebook

La mia attività al Senato

Senato.it - Monica CIRINNA' - XVII Legislatura
Attività svolta nel corso della legislatura
Senato.it - Monica CIRINNA' - XVII Legislatura
  • Intervento su DDL
    2ª Commissione permanente (Giustizia) in sede referente (seduta pom. n. 406)
    S. 2719 Modifiche al codice civile, al codice di procedura penale e altre disposizioni in favore degli orfani di crimini domestici
  • Intervento su DDL
    2ª Commissione permanente (Giustizia) in sede referente (seduta pom. n. 405)
    S. 2719 Modifiche al codice civile, al codice di procedura penale e altre disposizioni in favore degli orfani di crimini domestici
  • Intervento su DDL
    2ª Commissione permanente (Giustizia) in sede deliberante (seduta pom. n. 402)
    S. 2719 Modifiche al codice civile, al codice di procedura penale e altre disposizioni in favore degli orfani di crimini domestici

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter. Inserisci i tuoi dati prestando attenzione all'indirizzo di posta
Home
Presentazione del libro DILLO TU A MAMMÀ PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Leggi tutto...

Presentazione del libro 
DILLO TU A MAMMÀ di Pierpaolo Mandetta
Roma, martedì 25 luglio, ore 14.30
Sala stampa Camera dei deputati
via della Missione 4

 
Ius Soli PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per la Società

La Sinistra Italiana di Nicola Fratoianni è disponibile al voto di fiducia di scopo xper la legge sullo #IusSoli. Sono bambini che nascono e crescono in Italia. Votiamo ora!

Leggi tutto...

 
Orfani femminicidio - Cirinnà: Crudele ritiro deliberante da FI-Gal-Lega PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

“Il ritiro del consenso da parte del centrodestra alla sede deliberante in commissione Giustizia sul disegno di legge in favore gli orfani di femminicidio è grave, crudele e senza alcuna ragione obiettiva, visto che non è stata neanche svolta la discussione generale. E’ infatti incomprensibile il perchè non bisognerebbe rafforzare le tutele per quei minori che sono rimasti orfani in seguito a crimini domestici.
Si tratta di bambini che hanno, nella maggior parte dei casi, la madre morta e il padre in carcere accusato di omicidio: cosa si deve attendere per tutelarli? Il presidente Grasso, proprio per la delicatezza e urgenza della materia, aveva assegnato al ddl un iter agevolato e le stesse parlamentari di Forza Italia della Camera avevano fatto un appello affinchè il Senato approvasse rapidamente il provvedimento.
È inspiegabile la scelta dei senatori di Forza Italia, Gal e Lega che con le firme dei senatori Palma, Di Maggio, Caliendo, Giovanardi, Stefani e Cardiello colpiscono, per pura tattica politica, minori già ampiamente provati dalla vita”. Lo dichiarano la senatrice del Pd Monica Cirinnà, relatrice del provvedimento, con il capogruppo Giuseppe Lumia e i senatori Pd della commissione Giustizia.

 
PD SENATO Ceta: in migliaia a piazza Montecitorio per dire Stop a trattato PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

(AGI) - Roma, 5 lug. - Sul palco si sono alternati gli interventi degli ex ministri Giulio Tremonti, Gianni Alemanno, Luca Zaia, Alfonso Pecoraro Scanio, Giorgia Meloni (FdI), seguiti da Nicola Fratoianni (Si), Alfredo D'Attorre (Mdp), Monica Cirinna', Susanna Cenni, Nicodemo Oliverio del PD, Elena Fattori (M5S), tutti unanimi nel voler fermare l'approvazione del trattato che e' calendarizzato in SENATO per il prossimo 25 luglio. La senatrice grillina ha proposto alla Commissione Esteri di riaprire la discussione in commissione partendo proprio da un ciclo di audizioni, perche', ha detto, "questa corsa estiva non va. Siamo il primo paese a ratificare e quello che ne soffrira' di piu'". In piazza anche molti gonfaloni dei comuni che portano con se' anche una tradizione di prodotti importanti, storia ma anche tradizione di quei territori. Tra i tanti, i comuni di San Marzano, Altamura, Giffoni Sei Casali, Acquasanta Terme, Casoli e Bomba.
"La presunzione canadese di chiamare con lo stesso nome alimenti del tutto diversi e' inaccettabile - ha sottolineatoil presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo - perche' si tratta di una concorrenza sleale che danneggia i produttori e inganna i consumatori e si rischia un effetto valanga sui mercati internazionali dove invece Italia e Ue hanno il dovere di difendere i prodotti che sono l'espressione di una identita' territoriale non riproducibile". Senza contare che il Canada e' la porta d'ingresso commerciale per tutto il Nord America e dunque, osservano le associazioni, il trattato andra' a vantaggio anche delle grandi multinazionali americane, molto piu' leggere in termini di tasse e regole, a scapito dei nostri piccoli produttori. (AGI)

 
Matrimoni gay in Germania, Cirinnà: ''Merkel ha perso una buona occasione'' PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Repubblica.it: Matrimoni gay in Germania, Cirinnà: ''Merkel ha perso una buona occasione''

 

 
Germania: Cirinna’, come Germania Italia riconosca tutte le famiglie PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Leggi tutto...“La decisione del Parlamento tedesco che, in soli 4 giorni, ha calendarizzato e approvato il matrimonio egualitario è una buona notizia per il cammino dei diritti in Europa e per tutte le famiglie di cittadini europei. Viene così sancita anche in Germania, dopo Spagna Portogallo Francia Inghilterra e Irlanda , l’uguaglianza piena  tra tutte le coppie che scelgono di ufficializzare davanti allo Stato il loro legame affettivo. Un importante passo di civiltà che riafferma la laicità dello Stato e la differenza tra l’istituto del matrimonio religioso e quello civile. Credo che l’Italia,dopo aver adottato il modello tedesco per le unioni civili, debba seguire la Germania anche sulla via della piena equiparazione a livello giuridico di tutte le coppie. Con il matrimonio per tutti cadono finalmente quegli odiosi distinguo in materia di adozione e di responsabilità genitoriale, purtroppo ancora vigenti in Italia, che creano una triste discriminazione tra i bambini. Mi auguro che il prossimo Parlamento, contando sulla spinta propulsiva del Partito Democratico, possa sanare questo buco normativo”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

 
Bologna. Cirinna' e Lo Giudice (Pd): intimidazioni anti gay a scuola Rodari inaccettabili. Interrogazione al governo. PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

"Per la seconda volta dall'inizio dell'anno, la scuola elementare Gianni Rodari di San Pietro in Casale, nel bolognese, è stata vittima dello squadrismo omofobo di Forza Nuova. Questa volta l'attacco - uno striscione con la scritta 'la vostra cultura è contro natura' - sarebbe legato a una recita di fine anno contenente anche la rappresentazione di un matrimonio tra due persone dello stesso sesso, una notizia inventata di sana pianta. L'intimidazione, la diffusione di falsità mirate a diffondere preoccupazione e la criminalizzazione delle storie di vita proprie di migliaia di nostri concittadini è inammissibile. Essendo compito dello Stato garantire il sereno svolgimento dei progetti didattici che promuovono l'uguaglianza e il rispetto, previsti dalle norme in vigore, abbiamo deciso di presentare una interrogazione scritta a quattro mani al Ministero dell'Istruzione."

Così la senatrice Monica Cirinnà e il senatore Sergio Lo Giudice del Partito Democratico.

"Ci auguriamo che Il Governo faccia presto assoluta chiarezza sui fatti e garantisca il proprio sostegno al coraggio del corpo docente dell'Istituto Rodari", concludono.

 
Interrogazione parlamentare sul caso di Perugia PDF E-mail
L'attività Istituzionale - Senato della Repubblica

Interrogazione a risposta orale

Al Ministro dell’interno

Premesso che:

la prima sezione civile della Suprema Corte di cassazione ha confermato che è trascrivibile in Italia l’atto di nascita formato all’estero, dal quale risulti che il minore è figlio di due madri con la sentenza 19599 del 21 giugno 2016, depositata il 30 settembre;

la Suprema Corte ha escluso la contrarietà dell’atto all’ordine pubblico, chiarendo ulteriormente l’inquadramento sistematico della genitorialità omosessuale nel nostro ordinamento, in armonia con i principi desumibili dalla Costituzione, dalle convenzioni internazionali in materia di protezione dei minori e dal complesso delle disposizioni alla luce delle quali deve essere assicurata, in Italia, la tutela dei diritti fondamentali dei minori nati, accolti o cresciuti in una famiglia omogenitoriale;

in particolare la Corte ha affermato che l’evoluzione del concetto di ordine pubblico internazionale mostra il suo progressivo affrancamento da una funzione di tipo difensivo, e l’apertura alla dimensione della relazione e dell’interazione tra ordinamento interno e comunità internazionale sostenendo la stessa Corte che «tale più aperta concezione si fonda su una maggiore partecipazione dei singoli Stati alla vita della comunità internazionale, la quale sempre meglio è capace di esprimere principi generalmente condivisi e non necessariamente tradotti in norme interne, così da sottrarre la nozione di ordine pubblico internazionale sia ad una eccessiva indeterminatezza sia ad un legame troppo rigido con i mutevoli contenuti delle legislazioni vigenti nei singoli ordinamenti nazionali»;

Leggi tutto...
 
Il nostro anniversario PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per la Società

Leggi tutto...Amore mio, 

sabato è il nostro anniversario di matrimonio, abbiamo sempre festeggiato con un breve viaggio romantico, con una cenetta, con un regalino a sorpresa.

Quest'anno ti propongo di festeggiare in maniera diversa, di festeggiare insieme a migliaia di persone, di famiglie, di coppie innamorate: andiamo insieme sabato al Roma Pride ! 

Ci svegliamo presto portiamo i cani a correre, coccoliamo i nostri gatti con qualche leccornia, poi prendiamo il treno fino a Roma Termini. 

Pensaci: per noi eterosessuali il matrimonio è spesso un esito desiderato, ma anche scontato, dopo una lunga storia d'amore...come lo è stato per noi! 

Trovo importante, significativo, direi ... "rivoluzionario" festeggiare il nostro anniversario di matrimonio con chi ancora è escluso dal matrimonio egualitario e può solo suggellare un patto d'amore con l'unione civile!

Per ottenere la Legge abbiamo sofferto tanto insieme, e lo so che non è un risultato da poco, ma comunque non è abbastanza !!

Andiamo al Roma Pride per affermare con la nostra presenza di "coppia privilegiata" che l' Italia sarà civile solo quando il matrimonio e le adozioni saranno un diritto/dovere per tutti, quando tutti gli amori, tutte le famiglie  e tutti i bambini saranno finalmente uguali . 

Sarà sicuramente una magnifica giornata d'amore! 

 
Animali: Cirinna', non basta un sondaggio, bisogna sporcarsi le mani PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Leggi tutto...A Repubblica.it: "i diritti degli animali non sono di un partito o non si uniscono forze"


"Le battaglie sui diritti degli animali si ascrivono al più ampio settore delle politiche sociali e ambientali e si fanno trasversalmente, fuori da ogni etichetta. Solo in quel caso riescono ad aggregare". Lo dice la senatrice del Pd Monica Cirinnà in un'intervista a Repubblica.it commentando l'iniziativa di Michela Brambilla.
"Le auguro la fortuna che merita, ma penso che per fare ambientalismo o animalismo non bisogna stare per forza dietro un leader più o meno appannato come è ormai Berlusconi".
E aggiunge: "basta tenere un braccio un agnellino a Pasqua per essere immediatamente animalista? O bisogna piuttosto aver partecipato alla liberazione dei beagle di Green Hillcome ho fatto io, concorso alla creazione del canile più bello d'Europa quando ero consigliera comunale a Roma, aver fatto nella Capitale il più grande regolamento di tutela degli animali copiato poi in tanti altri comuni italiani?"."Se basta un sondaggio per far nascere un nuovo movimento allora possiamo inventarci soggetti politici di ogni tipo. Facciamo il partito degli immigrati, quello si che avrebbe un miliardo di voti. Personalmente fonderei il partito delle mogli dei mariti che russano. Stanotte ho dormito per terra in soggiorno per disperazione".E conclude Cirinnà: "Vogliamo fare politiche animaliste? Allora andiamo per strada, sporchiamoci le mani, occupiamoci degli anziani soli che vanno aiutati a prendersi cura dei propri animali". 

 
Omofobia: Cirinna', urgente approvazione della legge PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> Unioni Civili

Leggi tutto..."Il tema dell'omofobia è purtroppo ancora un problema nel nostro Paese. L'approvazione delle leggi sulle unioni civili ha fatto fare un notevole passo avanti sociale e culturale all'Italia, ma vi sono ancora troppi episodi di violenza fisica e verbale a causa dell'orientamento sessuale delle persone. Così come l'ok di oggi alla legge sul cyberbullismo è da vedere come un ulteriore elemento positivo, ma resta quanto mai urgente che il Parlamento vari al più presto una legge che sanzioni pesantemente questi comportamenti, così come sollecitato anche dal presidente Mattarella". Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

 
Tortura: Cirinnà, traguardo importante, ora Camera dia rapido ok PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Leggi tutto...Abbiamo raggiunto un traguardo importante: quello di veder riconosciuto anche in Italia il reato di tortura. E' un passo di civiltà giuridica a tutela dei cittadini. Molti sono i casi in cui questo reato può essere posto in atto, è avvenuto contro anziani, bambini, portatori di handicap, ma anche contro soggetti, per esempio, sequestrati o assoggettati dalle organizzazioni criminali e mafiose. Particolare attenzione è stata poi posta al fine di non ostacolare l'attività delle forze dell'ordine, ma allo stesso tempo si è voluto fare chiarezza affinchè non vi possano essere comportamenti che prevalichino la legge. Mi auguro che la Camera giunga al voto definitivo in tempi brevi perchè il Paese non può attendere oltre". Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

 
Ciao Lupo PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per gli Animali

Leggi tutto...

Parlare di te al presente non è un errore, è l'unico modo per rappresentare ciò che ancora sei: una costante presenza nella vita della nostra famiglia. Le tue foto sono ovunque, nella mia smart, nel portafoglio di Est, a casa dei nonni.
Se dopo 10 anni sei ancora cosi presente è perchè sei un amore eccezionale, perchè hai un carattere straordinario e sei, forse, alla tua seconda vita.

Sei morto 10 anni fa, spero senza soffrire, sei morto lontano dal nostro amore, ma senza abbandonarci sei spesso tornato a farti vedere in luoghi dove trovarti sarebbe stato impossibile, a riprova che quella apparizione era "magica" e, quindi, potevi essere solo tu.

Il ricordo più vivo che ho di te è quando tornavi dal bosco, dopo aver combattuto e cacciato, stanco, affamato e bisognoso di attenzioni.La tua voce roca e profonda e le tue fusa dolcissime prima di dormire sul nostro letto per ore. Ricordo la tua sfrontata lotta con l'istrice, la tua caccia ai piccioni sui beverini dei cavalli, le tue notti sul pagliaio e io, sotto la pioggia e al gelo, che mi arrampicavo sui balloni per cercarti e farti tornare a dormire in casa.Chi più ama più soffre e con te è stato così: ti abbiamo amato più degli altri anche per questo tuo indomabile amore per la libertà che alla fine ti ha portato via.Ma tu resti e ci sei nei ricordi, nel cuore e nei tanti racconti. E solo chi viene ricordato vive per sempre, qualunque essere vivente sia stato.

Ciao Lupo

 
Unioni Civili: una legge che ha dato uguaglianza e dignità sociale PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> Unioni Civili

"La legge sulle unioni civili compie oggi un anno di vita dalla sua approvazione in Parlamento, benchè la vita amministrativa sia di solo 8 mesi, infatti le prime celebrazioni sono cominciate i primi di agosto dello scorso anno. "Uno, nessuno, centomila" in Italia sono finalmente presenti nell'ordinamento giuridico cittadini lgbt, prima inesistenti per lo Stato. Tutti hanno diritto all'eguaglianza e alla pari dignità sociale ed è per questo che ora il Paese deve proseguire il suo cammino di sviluppo culturale, sociale e dei diritti superando le ultime barriere, le resistenze e i pregiudizi che ancora rimangono, in particolare sulla genitorialità. Il bilancio di questi primi mesi di applicazione è indubbiamente positivo e dimostra quanto il Paese attendesse il riconoscimento di una trasformazione sociale ormai consolidata da tempo. Resta la soddisfazione, come Parlamento, di aver risposto a un'esigenza che veniva dal tessuto sociale, portando felicità, sicurezze e tutele a tante nuove coppie e famiglie". Lo ha dichiarato la senatrice del Pd Monica Cirinnà a margine della conferenza stampa "Unioni civili, un anno dopo".

 
Firma storica per i diritti nel nostro Paese PDF E-mail
Sala Stampa - Rassegna stampa unioni civili

“La firma del governo sul decreto attuativo sulle unioni civili segna in modo definitivo e storico il corso dei diritti civili del nostro Paese. La legge diventa così pienamente operativa e tutti i Comuni sono ora in grado, nel giro di pochi giorni, di celebrare le prime unioni. E’ il punto di arrivo di una riforma epocale, attesa da troppo tempo, che consentirà finalmente piena cittadinanza a tante coppie.

Da oggi la stagione dei diritti, voluta con tenacia dal governo Renzi, è una realtà insindacabile e, con una certa emozione, auguro tanta felicità a tutti quegli uomini e quelle donne che vorranno e, finalmente, potranno vedere riconosciuto il loro amore”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

http://www.senatoripd.it/giustizia/cirinna-firma-storica-diritti-nel-nostro-paese/

 
Un gran giorno per il nostro paese PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> Unioni Civili

Questo 11 maggio è un gran giorno per il nostro Paese e per la nostra democrazia. Un momento storico che segna il passo sul tema dei diritti in Italia: passiamo dal diritto di famiglia al diritto delle famiglie. Da oggi cambierà la vita di molte persone e sono certa che questa legge porterà felicità a chi fino ad ora non l'ha avuta. 
Da oltre 30 anni l'Italia aspettava di fare questo passo un primo passo, ma un passo importante. Il Parlamento ha per troppo tempo ignorato la richiesta di diritti e di dignità che veniva dalla coppie di persone dello stesso sesso, non legittimando l'esistenza di tanti cittadini e delle loro scelte di vita. Non potevamo più attendere, non potevamo far passare altro tempo da quando nel lontano 2010 la nostra Corte Costituzionale con la sentenza 138 chiese al Parlamento di provvedere con "estrema sollecitudine" al riconoscimento delle coppie omosessuali. 
Nonostante arrivassimo con questo enorme ritardo c'è stato addirittura chi in Parlamento ha lamentato ancora con sfacciataggine l'assenza di confronto. Sono grata a tutti coloro che hanno lavorato in Parlamento per arrivare a questa legge pur nella delusione di non aver dato una risposta completa a tutti. Abbiamo fatto un passo e altri se ne faranno. Il mio pensiero va anche a tutti coloro che hanno messo in gioco la loro vita e le loro storia d'amore lottando al nostro fianco, penso anche a chi è rimasto schiacciato dalla paura, dalla discriminazione e dall'omofobia. Penso con amore e riconoscenza alle famiglie arcobaleno che ancora subiscono discriminazioni.

 
Intervento in aula del Senato sulla fiducia al ddl Unioni Civili PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> Unioni Civili
Monica Cirinnà - Discorso Conclusivo Senato

Comunque la pensiate adesso, ascoltate questo discorso. Contiene tutto quello che è successo in questi due anni e nelle ultime settimane per arrivare fino a qui. Tutta la sincerità e la stanchezza, tutta la sofferenza, non solo della Senatrice Cirinnà, ma di chi in prima linea si è impegnato per portare avanti la battaglia dei diritti. Contiene tutte le spiegazioni anche ai dubbi che in queste ore circolano riguardo obbligo di fedeltà e altre questioni simili. Adesso da qui si riprende. Da questa sofferenza e da questo innegabile importante risultato. Da oggi, cittadini fino a ieri invisibili, avranno cittadinanza per lo Stato Italiano. Ci basta? Assolutamente no, è solo l'inizio. E da questo inizio ripartiamo tutti insieme.

Pubblicato da Diritti Democratici su Giovedì 25 febbraio 2016

Oggi l'Italia apre una nuova pagina del Diritto di famiglia, portando  diritti a  tutte quelle coppie formate da persone dello stesso sesso che già esistono per la società ma non agli occhi del Diritto.

Penso ai due milioni e mezzo di cittadini italiani che hanno scelto di intraprendere un percorso di vita in coppia senza sposarsi o unirsi civilmente:, coppie di fatto cui questa legge riconoscerà finalmente dignità e diritti.

L'italia non sarà più ultima in tema di diritti civili.

Un buon risultato ma solo un primo traguardo, altri ne dovremo superare con lo stesso impegno e la stessa determinazione.

Il Pd ha creduto in questa legge a tal punto da tentare di andare oltre quei confini, che raramente si superano, tra maggioranza e opposizione, mettendo da parte convenienze e protagonismi e ponendo al centro l'interesse dei cittadini.

Abbiamo vissuto ore terribili nelle ultime settimane, ore nelle quali posizioni ideologiche, tatticismi e calcoli politici hanno costretto il governo alla decisione più difficile, ma anche la più coraggiosa: porre la fiducia sul miglior testo possibile alle condizioni date dai numeri di questo Senato. Ripeto, il PD ha creduto in questa legge. La nostra volontà era chiara, era scritto nel premissivo Marcucci: un nuovo istituto giuridico, le unioni civili, con pienezza di diritti e doveri reciproci all'interno della coppia e il riconoscimento dell'estensione della responsabilità genitoriale attraverso l'applicazione della lettera b dell'articolo 44 della legge sulle adozioni.

Leggi tutto...
 
www.monicacirinna.it - Monica Cirinnà - Senatrice della Repubblica per il Partito Democratico. Template basato su sorgente della Next Level Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccarli, vedi la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information