Fotogallery Menu

Seguimi su Facebook

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter. Inserisci i tuoi dati prestando attenzione all'indirizzo di posta
Home
I principali punti della riforma costituzionale PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per la Società

Leggi tutto...Si vota per la riforma costituzionale o per tenersi la Costituzione così come è oggi. Si vota esclusivamente sui temi posti dal quesito. A differenza di quel che sostengono strumentalmente alcuni, la riforma non cambia i poteri del presidente del Consiglio e dell’esecutivo, né quelli del Presidente della Repubblica.

Ecco i principali punti della riforma.

Superamento del bicameralismo paritario, cioè di una Camera e di un Senato uno “doppione” dell’altro, investiti di stessi poteri e funzioni. Se vince il Sì, spetterà alla sola Camera dare o revocare la fiducia al governo; il Senato rappresenterà le autonomie (regioni e comuni). Se vince il No, restiamo l’unico paese europeo con questo sistema barocco, che rallenta la formazione delle leggi e determina il famoso e continuo “ping pong” tra una Camera e l’altra. Il ruolo del Parlamento sarà rafforzato, grazie alla limitazione del ricorso ai “decreti legge” da parte dei governi, ai tempi certi per l’approvazione delle leggi e allo Statuto delle Opposizioni.

Leggi tutto...
 
Cirinnà: Non abbassare la guardia, Ministero promuova uso del preservativo PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per la Società

Leggi tutto..."Oggi, primo dicembre, come ogni anno in tutto il mondo si celebra la giornata mondiale per la lotta all’Aids. “Lotta” e “mondiale”. Sono proprio queste le parole su cui credo dobbiamo concentrarci”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

“Lotta. attraverso la ricerca, e attraverso la prevenzione – aggiunge – Un’azione dove le istituzioni e la politica hanno un ruolo fondamentale, con un intervento più incisivo del Ministero della Salute per educare tutti alla prevenzione e promuovere in ogni modo l’uso del preservativo, e facilitare l’accesso alle cure”.
“Mondiale – prosegue – In tutti questi anni, grazie alla ricerca e alle nuove terapie disponibili, la qualità e l’aspettativa di vita delle persone sieropositive è incredibilmente migliorata. Ma questo dato positivo non deve farci mai dimenticare che l’Hiv esiste, e anche se ci sono delle terapie in grado di tenerla sotto controllo, non bisogna assolutamente abbassare la guardia”.

Leggi tutto...
 
Appuntamenti di Dicembre PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per il Partito Democratico
Giovedì 1 Dicembre 
Ore 10.00 - istituto Agrario Velletri

Giornata Mondiale contro  l'HIV

 

Leggi tutto...Leggi tutto...

 

 
 
Referendum: Cirinna', giunta Raggi sperpera soldi pubblici PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per Roma

Leggi tutto..."In 21 anni di Consiglio Comunale a Roma non ho mai visto una tale ignobile sceneggiata e uso così spregiudicato delle istituzioni quale quello messo in atto da Virginia Raggi e da M5S. Non si è mai visto, infatti, che in aula fosse fatto votare un documento di propaganda che nulla ha a che fare con i problemi e gli interessi della città. Mentre Roma è allo sbando tra scioperi dei mezzi pubblici, dei vigili, della raccolta dei rifiuti, e buche - nelle quali è caduto anche Grillo  - che non possono essere riparate perchè non ci sono le risorse e non vengono rinnovati i contratti di manutenzione, la Giunta si dedica a fare propaganda referendaria". Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà. 
"Non si è mai visto - aggiunge - che un'amministrazione comunale, eletta per fare gli interessi dei cittadini, adottasse comportamenti cosi palesemente scorretti. Il Sì o il No a un referendum costituzionale non sono materia su cui pronunciarsi, ma Virginia Raggi, evidentemente, non ha per niente chiaro che è la sindaca di tutti. Non nè è proprio capace". 
"Siamo di fronte - conclude Cirinnà - ad uno sperpero di soldi pubblici (perchè anche le sedute di Consiglio comunale, cari grillini, hanno un costo) del quale M5S deve rispondere di fronte ai romani".

 
Violenza donne: Cirinna', uomini, siete stati nominati! PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per le Donne

Leggi tutto..."Dove c'è violenza non c'è amore. Sembra una frase scontata, ma è la drammatica fotografia della realtà che viene subita da tante donne colpite, sfregiate, picchiate, costrette, da uomini che non sono uomini. Molto è stato fatto in questi anni per tutelare e salvare chi è vittima di questi comportamenti, ma tante e troppe sono ancora le donne che subiscono ogni genere di violenza. E spesso proprio da chi afferma di amarle. Ma non è così. La legge sul femminicidio aiuta sicuramente a punire i colpevoli, ma serve una forte svolta culturale. Uomini siete stati nominati! Ora sta a voi provare che potete e dovete cambiare #noallaviolenzasulledonne #questononeamore ". Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà. 

 
Campagna referendaria dai toni inaccettabili PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Leggi tutto...Che questa campagna referendaria stia assumendo toni davvero inaccettabili lo dimostra la foto che sta circolando da qualche ora tra i sostenitori del No: un uomo sotto la doccia (di cui si vedono solo i piedi) con una saponetta a terra su qui compare il logo “basta un sì”. Il senso degli autori non necessita di spiegazioni.
Utilizzare il più becero clichè del cameratismo omofobo, che pone l’atto omosessuale in senso spregiativo e canzonatorio, a sostegno della campagna referendaria (del No o del Sì poco importa), è davvero intollerabile. Manca di rispetto a tutti i cittadini omosessuali di questo paese che proprio anche a causa di qeusti clichè ancora oggi subiscono discriminazioni e ingiustizie. Il rimando a questo schema machista di sottomissione sessuale è uno dei peggiori mali della nostra cultura, e lo sanno bene anche tutte le donne che quotidianamente lo subiscono. Ecco perchè non può in alcun modo essere sdoganato, nemmeno mascherandolo con una finta ironia.

Leggi tutto...
 
Usano soldi pubblici per interessi privati di Casalino PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

“Gridavano “Onestà, onestà” e chiedevano trasparenza ed ora pagano la casa a Rocco Casalino con i soldi pubblici. Nessuna smentita è arrivata da Gruppo M5S del Senato sull’utilizzo dei fondi per pagare l’affitto del responsabile della comunicazione. Denari degli italiani dirottati per scopi privati, una delle peggiori usanze di quella che loro chiamavano Kasta. Ora si spiega il loro No al referendum perchè nulla cambi sulle spalle degli italiani”.

Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà

http://www.senatoripd.it/affari-costituzionali/cirinna-usano-soldi-pubblici-interessi-privati-casalino/

 
Unioni civili: Cirinna'- Lo Giudice, ok a pareri su decreti PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> Unioni Civili

Stop a interpretazione ambigue, nessun alibi più per nessuno  
“La commissione Giustizia ha espresso parere favorevole ai tre decreti attuativi della legge sulle unioni civili, già approvati dal consiglio dei ministri. Vengono così definitivamente chiarite alcuni questioni che erano state oggetto di interpretazioni ambigue nei mesi scorsi. In particolare, riguardo la scelta del cognome comune ciò non comporterà il cambio di nessun dato anagrafico e, quindi, di nessun documento. Si precisa poi, in modo chiaro, che l'ufficiale di stato civile, che potrà essere qualunque cittadino su delega del sindaco, dovrà indossare la fascia tricolore.

Leggi tutto...
 
Animali - senatrici PD: randagismo non si previene con una tassa sui pets non sterilizzati PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per gli Animali

Leggi tutto..."Abbiamo chiesto che venga ritirato l'emendamento che introduce una tassa comunale annuale per i proprietari di cani non sterilizzati, presentato alla Camera alla Legge di Bilancio 2017. Riteniamo, infatti, che la proposta, come formulata, non sia adeguata a contrastare il drammatico e crudele fenomeno del randagismo. Pesa, invece, irragionevolmente, sulle significative spese che i proprietari di animali già affrontano per cure e farmaci veterinari".

Leggi tutto...
 
Appuntamenti di Novembre PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per il Partito Democratico
Martedì 22 Novembre 
Ore 19.00 - Roma S. Giovanni - Coming Out

Basta un Sì
L'Italia LGBT che dice Sì

 Leggi tutto...
Mercoledì 23 Novembre 
Ore 20.00 -Via Antonio Gramsci, 54

Verso il Referendum
Le ragioni del Sì

 Leggi tutto...
Lunedì 28 Novembre 
Ore 14,30 - 17.30

Regione Toscana - Piazza Duomo Firenze 

 Leggi tutto...

Leggi tutto...
 
Grazie Professor Veronesi PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

Leggi tutto...Avevo 40 anni e in un controllo generale del mio stato di salute, su suggerimento del mio medico feci la mia prima mammografia. I tumori della sfera genitale femminile hanno colpito duramente le donne della mia famiglia. 

Trovarono un piccolo nodulo, poi l'ago aspirato, il ritrovamento di cellule "cattive" e la decisione dell'operazione urgente. Dopo la biopsia estemporanea in sala operatoria aspettammo l'esito dei vetrini, il responso dell'anatomopatologo fu terribile: carcinoma intraduttale atipico.

In quei giorni con Esterino stavamo piantando il nostro uliveto in Maremma, un lavoro meraviglioso maneggiare quei bellissimi alberelli vivi e già forti, pronti a dare frutti preziosi. Non posso dimenticare l'angoscia, piangevamo insieme, "non voglio morire"  "non puoi morire la mia vita è con te".

Poi il viaggio a Milano per stabilire la cura, dopo l'operazione. Conoscere Umberto Veronesi, affidare a lui la mia terapia, la speranza di vivere, è stata una esperienza indimenticabile. 

Il suo sorriso, le sue parole rassicuranti, il suo racconto sereno su quello che dovevo fare per guarire, la sua tenacia nel proseguire nella ricerca, anche dopo la mia seconda operazione, sono una parte importante della mia esperienza umana e di donna impegnata nella società e nella politica. 

Un laico convinto, vegetariano e animalista come tanti di noi, contrario alla sperimentazione sugli animali, con un enorme amore per l'umanità. 

Un uomo indimenticabile e prezioso, che diceva "morire è un dovere" ma che ha ridato la vita a tantissimi di noi.

Grazie Professore.

 
Famiglia: Cirinna', bene Consulta, ora tocca anche a Parlamento PDF E-mail
Sala Stampa - News e Comunicati Stampa

La decisione della Consulta che ha dichiarato incostituzionale l'automatica attribuzione ai figli del cognome del padre fa fare un nuovo passo in avanti al nostro Paese sul terreno dei diritti. Si mette così un altro importante tassello giuridico alla parità di genere, per altro sancita nel nuovo testo della riforma costituzionale, legittimando in Italia ciò che in tutte le società evolute è da tempo riconosciuto. Una decisione che darà alle famiglie italiane una nuova libertà di scelta. Ora tocca al Parlamento, in commissione Giustizia stiamo lavorando su un testo, relatore sen. Lo Giudice, che già recepisce questa indicazione della Consulta e sono certa che la si vorrà approvare in tempi brevissimi per dare nuova civiltà al nostro ordinamento". Lo dichiara la sen. Monica Cirinnà della commissione Giustizia

 
Un Giorno da Pecora - Rai Radio 1 PDF E-mail
Sala Stampa - Rassegna Stampa

Leggi tutto...Ieri (4 Novembre, NdR) sono stata ospite nella trasmissione radiofonica "Un giorno da pecora". Se volete ascoltarla potete trovarla nei link seguenti:

 
Unioni civili ; Cirinnà:, chi non voleva legge sbagliava di grosso PDF E-mail
Sala Stampa - Rassegna stampa unioni civili

“Nei prossimi giorni il Parlamento licenzierà definitivamente i decreti attuativi sulle unioni civili e anche gli ultimi dettagli della legge saranno pienamente operativi. Intanto in tutta Italia si stanno celebrando centinaia di unioni di tante coppie che da troppo tempo attendevano di veder riconosciuto il proprio amore e di esistere per il loro Paese.
Una nuova Italia che viene raccontata anche dal programma di Raitre “Stato civile – L’amore è uguale per tutti”, la cui prima puntata andata in onda ieri sera ha registrato uno share del 5,2% con oltre 800 mila spettatori. Questo ottimo successo di pubblico dimostra quanto chi ha pensato di opporsi all’approvazione di questa legge sbagliava di grosso, volendo tenere il nostro Paese nell’arretratezza culturale e sociale, oltre che giuridica.
C’è invece un’Italia felice, moderna e solare che, indipendentenete dal proprio orientamento sessuale, guarda ai diritti come a un’opportunità di crescita civile”. 

Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà della commissione Giustizia.

 
Unioni civili - Cirinnà: Presto ok a decreti PDF E-mail
Sala Stampa - Rassegna stampa unioni civili

“Accanto alle tante storie di felicità e gioia delle coppie che in tutta Italia stanno celebrando la propria unione civile, ci sono purtroppo anche vicende tristi, come quella di Kevin, raccontata oggi dal Corriere della Sera, che ha visto andarsene per una grave malattia il suo compagno Michael dopo 4 giorni della loro unione, o come quella di Carlo. Storie che sarebbero state ancor più dolorose senza il giusto riconoscimento dei diritti che la legge sulle unioni civili ha portato. E’ stata infatti anche questa una delle ragioni per la quale non si poteva attendere oltre, e senza dare ascolto agli opposti massimalismi, governo e maggioranza hanno sancito la stagione dei diritti”. Lo dichiara la sen. Monica Cirinnà della commissione Giustizia e relatrice del dl attuativo sulle unioni civili.

Leggi tutto...
 
Sabato 29 Ottobre: la Piazza è del Popolo PDF E-mail
Il Mio Impegno - ---> per il Partito Democratico

Leggi tutto...

 

“Ci vuole un’Italia più forte per un’Europa più giusta. E per questo ho scelto di chiamare a raccolta tutto il partito in una manifestazione nazionale di piazza il prossimo 29 ottobre a Piazza del Popolo. Ritorniamo in piazza, tiriamo fuori le nostre bandiere, raccontiamoci l’orgoglio di far parte della più grande comunità politica europea”.
 
Matteo Renzi annuncia così la manifestazione nazionale del PD di sabato 29 ottobre, a Piazza del Popolo, per promuovere il ‘Sì ad un’Italia più forte, a un’Europa più giusta’.
 
Segui la diretta streaming a partire dalle ore 12.00

 http://www.partitodemocratico.it/partito/la-piazza-del-popolo/

 

 
Unioni civili - Senatrici Dem: Da Lega comportamento inaccettabile, leggi si rispettano PDF E-mail
Sala Stampa - Rassegna stampa unioni civili

“Con la vicenda della sindaca di Oderzo (Treviso) Maria Scardellato, che sta per essere espulsa dal partito per aver rispettato la legge e aver quindi sposato una coppia gay, la Lega ha passato la misura. E’ gravissimo che un partito politico non solo dichiari esplicitamente di non voler rispettare una normativa dello Stato, ma imponga agli amministratori eletti con le proprie liste di porsi al di fuori della legge. Sottoponiamo il caso al ministero dell’Interno con un’interrogazione parlamentare”. Lo dicono le senatrici del Pd Laura Puppato, Monica Cirinnà e Rosanna Filippin.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 2
www.monicacirinna.it - Monica Cirinnà - Senatrice della Repubblica per il Partito Democratico. Template basato su sorgente della Next Level Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccarli, vedi la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information