Fotogallery Menu

Seguimi su Facebook

La mia attività al Senato

Senato.it - Monica CIRINNA' - XVII Legislatura
Attività svolta nel corso della legislatura
Senato.it - Monica CIRINNA' - XVII Legislatura
Home Il Mio Impegno
Il Mio Impegno
Nozze gay. Lo Giudice e Cirinnà (PD): la Cassazione conferma trascrizione matrimonio estero tra due donne francesi. Lotta per uguaglianza continua. Stampa E-mail
---> Unioni Civili
Giovedì 02 Febbraio 2017 07:49

Leggi tutto..."È stata resa nota oggi la sentenza della Corte di Cassazione che ha confermato la decisione della Corte d'Appello di Napoli che ha ordinato la trascrizione del matrimonio francese tra la cofondatrice dell'associazione Famiglie Arcobaleno Giuseppina La Delfa e sua moglie Raphaelle Hoedts. Grande soddisfazione quindi per il primo matrimonio same sex della storia riconosciuto in Italia. Un precedente importante per la lotta per l'uguaglianza e la libertà di movimento delle persone nell'UE. Grazie come sempre alle coppie e ai legali, in questo caso l'avvocato Alexander Schuster, che continuano ad alimentare la battaglia per la piena uguaglianza con la loro intraprendenza e la loro visibilità"

Così il senatore Sergio Lo Giudice e la senatrice Monica Cirinnà del Partito Democratico.

Leggi tutto...
 
Decreti unioni civili Stampa E-mail
---> Unioni Civili
Venerdì 27 Gennaio 2017 00:00

DECRETO LEGISLATIVO 19 gennaio 2017, n. 5 

Adeguamento delle disposizioni dell'ordinamento dello stato civile in materia di iscrizioni, trascrizioni e annotazioni, nonche' modificazioni ed integrazioni normative per la regolamentazione delle unioni civili, ai sensi dell'articolo 1, comma 28, lettere a) e c), della legge 20 maggio 2016, n. 76. (17G00011) (GU Serie Generale n.22 del 27-1-2017)

Clicca qui per leggere il decreto

DECRETO LEGISLATIVO 19 gennaio 2017, n. 6  

Modificazioni ed integrazioni normative in materia penale per il necessario coordinamento con la disciplina delle unioni civili, ai sensi dell'articolo 1, comma 28, lettera c), della legge 20 maggio 2016, n. 76. (17G00012) (GU Serie Generale n.22 del 27-1-2017)

Clicca qui per leggere il decreto

DECRETO LEGISLATIVO 19 gennaio 2017, n. 7

Modifiche e riordino delle norme di diritto internazionale privato per la regolamentazione delle unioni civili, ai sensi dell'articolo 1, comma 28, lettera b), della legge 20 maggio 2016, n. 76. (17G00013) (GU Serie Generale n.22 del 27-1-2017)

Clicca qui per leggere il decreto

 

Entrata in vigore dei provvedimenti: 11/02/2017

 
Unioni civili: senatrici Pd, dolore per scomparsa di Franco Stampa E-mail
---> Unioni Civili
Giovedì 26 Gennaio 2017 15:52

Ma ha potuto coronare il suo sogno d'amore e felicità

“Apprendiamo con commozione la scomparsa di Franco e ci stringiamo al dolore del suo marito Gianni e di tutti i familiari. L'unione civile, la prima nella città di Torino, che aveva finalmente sancito il loro amore lungo 52 anni è stato per tutti un momento di grande emozione, ora, sapendo che Franco ci ha lasciato rimane per noi legislatori la consapevolezza di essere riusciti ad assicurare felicità ad una coppia che attendeva da una vita di vedere riconosciuti i propri diritti". Lo dichiarano le senatrici del Pd Monica Cirinnà e Madga Zanoni

 

 
Su Muratella e altre menzogne Stampa E-mail
---> per gli Animali
Lunedì 23 Gennaio 2017 12:11

In tanti mi state scrivendo per avere chiarimenti su ciò che sta accadendo al canile comunale di Muratella a Roma .

È necessaria una premessa, per chi conosce il mio precedente lavoro al comune di Roma e per chi non ne sa nulla.

Il mio incarico di consigliera delegata ai diritti degli animali è terminato nel maggio del 2008 quando è diventato Sindaco di Roma Gianni Alemanno.

All'inizio del 2008 l'allora dirigente dell'ufficio diritti degli animali , in accordo con l'allora segretario generale, diede vita ad una procedura di interesse pubblico per la gestione dei canili comunali, quindi non solo di Muratella.

Resto fermamente convinta che i canili vadano gestiti da soggetti di volontariato, non interessati al lucro, ma solo al riconoscimento delle giuste spese per i lavoratori e per cibo e medicine per gli animali.

Leggi tutto...
 
Roma: Cirinna', urgente legge partiti. Raggi resta sindaca non libera Stampa E-mail
---> per Roma
Martedì 17 Gennaio 2017 19:13

Nessun pronunciamento su nullità del "contratto", ma autonomia eletti è principio costituzionale 

"La decisione del Tribunale di Roma, che accolgo pienamente, pone un urgente questione politica, quella del rispetto della legalità costituzionale nella rappresentanza democratica. E', dunque, chiara a tutti l'urgenza dell'approvazione della legge sui partiti visto che il tribunale, dichiarando l'inammissibilità della domanda di nullità del Codice di comportamento per i candidati M5S alle Comunali di Roma, lascia pienamente aperta la questione - certamente tutta politica - di come sia possibile che, a Costituzione vigente alla luce degli articoli 3, 51, 67 e 97, la sindaca della Capitale sia sottoposta a un vincolo di sottomissione con soggetti privati che prevede persino obblighi e sanzioni pecuniarie". Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà. 
"Il fatto che il tribunale non abbia valutato nel merito la validità del contratto - sottolinea - lascia aperti tutti i casi di illegale costrizione all'obbedienza, con il conseguente divieto di dissenso, cui sono sottoposti tutti gli eletti M5S in Italia. Stupisce che perfino gli avvocati della sindaca, nella memoria che hanno presentato, avessero comunque ipotizzato che la nullità del Codice di comportamento non avrebbe avuto come conseguenza l'ineleggibilità e la decadenza della Raggi. Questo dimostra che anche per loro la legittimità di tale codice non è così scontata. Ma, ribadisco, su questo punto il tribunale non si è pronunciato". 
"Auspico - aggiunge - che questi temi possano essere oggetto di ulteriori gradi di giudizio fino alla remissione del quesito alla Corte costituzionale, poichè resto convinta che in un sistema di democrazia parlamentare quello dell'autonomia degli eletti, previsto dall'art. 67 della Costituzione, sia il cuore pulsante della nostra libertà". 
"Al di là della decisione del tribunale che va rispettata - conclude Cirinnà -  non capisco per cosa gioiscano la sindaca Raggi e i suoi consiglieri comunali che restano obbligati a sottoporre preventivamente le loro scelte, su atti di alta amministrazione e nomine, al permesso di privati. E, per di più, se disubbidiscono, potranno essere passibili di sanzioni fino a 150 mila euro. Roma e i romani, che hanno votato in piena libertà, meritano un sindaco altrettanto libero". 

 
Unioni civili: Cirinna’, chiariti tutti i punti critici, completato iter attuazione legge Stampa E-mail
---> Unioni Civili
Sabato 14 Gennaio 2017 14:17

Leggi tutto...“Con l’approvazione dei decreti attuativi sulle unioni civili si completa il percorso normativo e ordinamentale della legge. Vengono così chiariti tutti i punti critici che sono emersi in fase di attuazione fissando principi e pratiche inderogabili, rispondendo, tra l’altro, pienamente alla disciplina prevista dalla legge Ue in base alla sentenza della Corte dei diritti dell’uomo del 21 luglio 2015”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

“I decreti chiariscono infatti – spiega – che, come per il matrimonio anche l’unione civile può essere celebrata in pericolo di vita in nave o in aereo. Si afferma poi che il matrimonio contratto all’estero da persone dello stesso sesso produce in Italia gli effetti dell’unione civile. E che questo questo vale solo per i cittadini italiani mentre per lo straniero continua a valere la legge del suo Stato, in ossequio ai principi del diritto internazionale privato”.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 19
www.monicacirinna.it - Monica Cirinnà - Senatrice della Repubblica per il Partito Democratico. Template basato su sorgente della Next Level Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccarli, vedi la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information