Fotogallery Menu

Seguimi su Facebook

Home Unioni civili
Rassegna Stampa sulle unioni civili
Unioni civili ; Cirinnà:, chi non voleva legge sbagliava di grosso

“Nei prossimi giorni il Parlamento licenzierà definitivamente i decreti attuativi sulle unioni civili e anche gli ultimi dettagli della legge saranno pienamente operativi. Intanto in tutta Italia si stanno celebrando centinaia di unioni di tante coppie che da troppo tempo attendevano di veder riconosciuto il proprio amore e di esistere per il loro Paese.
Una nuova Italia che viene raccontata anche dal programma di Raitre “Stato civile – L’amore è uguale per tutti”, la cui prima puntata andata in onda ieri sera ha registrato uno share del 5,2% con oltre 800 mila spettatori. Questo ottimo successo di pubblico dimostra quanto chi ha pensato di opporsi all’approvazione di questa legge sbagliava di grosso, volendo tenere il nostro Paese nell’arretratezza culturale e sociale, oltre che giuridica.
C’è invece un’Italia felice, moderna e solare che, indipendentenete dal proprio orientamento sessuale, guarda ai diritti come a un’opportunità di crescita civile”. 

Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà della commissione Giustizia.

 
Unioni civili - Cirinnà: Presto ok a decreti

“Accanto alle tante storie di felicità e gioia delle coppie che in tutta Italia stanno celebrando la propria unione civile, ci sono purtroppo anche vicende tristi, come quella di Kevin, raccontata oggi dal Corriere della Sera, che ha visto andarsene per una grave malattia il suo compagno Michael dopo 4 giorni della loro unione, o come quella di Carlo. Storie che sarebbero state ancor più dolorose senza il giusto riconoscimento dei diritti che la legge sulle unioni civili ha portato. E’ stata infatti anche questa una delle ragioni per la quale non si poteva attendere oltre, e senza dare ascolto agli opposti massimalismi, governo e maggioranza hanno sancito la stagione dei diritti”. Lo dichiara la sen. Monica Cirinnà della commissione Giustizia e relatrice del dl attuativo sulle unioni civili.

Leggi tutto...
 
Unioni civili - Senatrici Dem: Da Lega comportamento inaccettabile, leggi si rispettano

“Con la vicenda della sindaca di Oderzo (Treviso) Maria Scardellato, che sta per essere espulsa dal partito per aver rispettato la legge e aver quindi sposato una coppia gay, la Lega ha passato la misura. E’ gravissimo che un partito politico non solo dichiari esplicitamente di non voler rispettare una normativa dello Stato, ma imponga agli amministratori eletti con le proprie liste di porsi al di fuori della legge. Sottoponiamo il caso al ministero dell’Interno con un’interrogazione parlamentare”. Lo dicono le senatrici del Pd Laura Puppato, Monica Cirinnà e Rosanna Filippin.

Leggi tutto...
 
Il sole 24 Ore: Unioni Civili, parte l'attuazione

Leggi tutto...

Allegati:
Scarica questo file (attuazione.pdf)attuazione.pdf
 
San Giorgio, unione civile tra il sindaco e il suo compagno. Cirinnà: "Servono umiltà e comprensione"
 
Cirinnà: Zinno, nozze coraggiose Perciò ho deciso di celebrarle

NAPOLI — Sposati grazie alla Cirinnà (legge), uniti da Cirinnà (senatrice). Il 24 settembre prossimo, sarà la firmataria della normativa sulle Unioni civili Monica Cirinnà (Pd), appunto, ad officiare il rito che coronerà davanti allo Stato l’amore del sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno e quello del suo compagno Michele Ferrante .

Senatrice, sarà la sua prima volta? «Sì, la prima in assoluto e non è un caso che abbia scelto di sposare proprio Giorgio, un uomo delle istituzioni, anzi il primo sindaco omosessuale che usufruisce dei diritti garantiti dalla legge. È un uomo di straordinario coraggio, limpido, un giovane primo cittadino che ha manifestato apertamente il suo orientamento sessuale, rivendicato i propri diritti, ha combattuto e ha anche vinto alle elezioni, formando poi una splendida giunta. Non solo. Ha fatto tutto questo in un piccolo paese del Sud la cui immagine è ancora quella di una zona arretrata e tradizionalista, ma sappiamo che non è così. Anzi la storia di Giorgio testimonia che è un’avanguardia».

Leggi tutto...
 
Comunicato stampa

La costituzione dell’unione civile tra persone dello stesso sesso deve avere pari dignità sociale rispetto alla celebrazione del matrimonio civile. Il Parere del Garante regionale per le persone a rischio di discriminazione sul rifiuto del Comune di Trieste a mettere a disposizione la ‘sala matrimoni’ per la costituzione delle unioni civili.

Il Garante regionale per le persone a rischio di discriminazione ritiene discriminatorio il rifiuto opposto dal Comune di Trieste di estendere alla costituzione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso gli stessi servizi e ambienti predisposti per la celebrazione dei matrimoni civili, alle medesime condizioni, orari e tariffe previste dalle apposite delibere comunali.

Leggi tutto...
 
Cirinnà: Il gesto di Rachele Bruni una battaglia di libertà

Roma, 16 ago. (LaPresse) - "Sono rimasta molto colpita da quella bellissima dichiarazione d'amore, bella come tutte le dichiarazioni d'amore". Monica Cirinnà senatrice del Pd il cui nome è legato soprattutto alla legge sulle Unioni Civili, ha ascoltato con molta attenzione e con molta soddisfazione la dedica che Rachele Bruni ha fatto alla sua compagna Diletta dopo aver conquistato la medaglia d'argento nella 10 Km di nuoto alle Olimpiadi di Rio. "Una bella pagina di vita e non solo di sport quella che ha interpretato Rachele che ha dimostrato coraggio ma anche capacità di rilanciare una battaglia di libertà in un palcoscenico come quello delle Olimpiadi.

Leggi tutto...
 
Cirinnà, Lo Giudice: Illegittimo il rifiuto della Sala Matrimoni a Piacenza

“Apprendiamo dalla stampa che il Comune di Piacenza non intenderebbe mettere a disposizione per le unioni civili la stessa sala utilizzata per i matrimoni.
Ricordiamo sommessamente al sindaco Paolo Dosi che la legge 76/2016 sulle unioni civili prevede al comma 20 che le disposizioni che si riferiscono al matrimonio ovunque ricorrono, non solo nelle leggi (come ad esempio il DPR 396/2000 sul Regolamento dello stato civile che all’art.70 prevede che l’ufficiale di stato civile indossi la fascia tricolore) ma anche nei regolamenti e negli atti amministrativi, si applicano anche alle unioni civili.”

Lo scrivono oggi i due senatori Pd Monica Cirinnà e Sergio Lo Giudice.

Leggi tutto...
 
Gay.it: Monica Cirinnà Personaggio dell'Anno - L'intervista


Monica Cirinnà Personaggio dell'Anno - L... di gayit

 
Firma storica per i diritti nel nostro Paese

“La firma del governo sul decreto attuativo sulle unioni civili segna in modo definitivo e storico il corso dei diritti civili del nostro Paese. La legge diventa così pienamente operativa e tutti i Comuni sono ora in grado, nel giro di pochi giorni, di celebrare le prime unioni. E’ il punto di arrivo di una riforma epocale, attesa da troppo tempo, che consentirà finalmente piena cittadinanza a tante coppie.

Da oggi la stagione dei diritti, voluta con tenacia dal governo Renzi, è una realtà insindacabile e, con una certa emozione, auguro tanta felicità a tutti quegli uomini e quelle donne che vorranno e, finalmente, potranno vedere riconosciuto il loro amore”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

http://www.senatoripd.it/giustizia/cirinna-firma-storica-diritti-nel-nostro-paese/

 


Pagina 1 di 9
www.monicacirinna.it - Monica Cirinnà - Senatrice della Repubblica per il Partito Democratico. Template basato su sorgente della Next Level Design

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccarli, vedi la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information