Animali: senatrici PD, incredibile veterinario per soppressione randagi

0 Comment
26 Views

Si rispetti la legge e la si applichi fino in fondo  “Stupisce  che  il  responsabile del Dipartimento prevenzione dell’Asl 9 di Grosseto,  dipendente  pubblico  profumatamente  pagato  con  i  soldi  dei cittadini, suggerisce di adottare soluzioni che derogano ad una legge dello Stato,  che per lui, veterinario pubblico, dovrebbe invece essere guida nel lavoro  quotidiano”.  
Lo  sostengono  le  senatrici  del PD Monica Cirinnà, Silvana Amati e Manuela Granaiola. “Sostenere  infatti  –  aggiungono  –  che i cani randagi invece che essere ospitati  nei canili andrebbero uccisi, come avviene negli Stati Uniti e in Inghilterra,  è  contro  la legge italiana, il comune sentire e indegno per chi ricopre un ruolo pubblico che dovrebbe tutelare gli animali”.

“A  tale  proposito  – sottolineano – chiederemo con un’interrogazione alla ministra  Lorenzin se ritiene incompatibile la permanenza di questo signore nel  ruolo  istituzionale  che ricopre. In molti abbiamo riflettuto su come migliorare la legge 281/1991 e le conseguenti leggi regionali, ma sorprende che il ritorno alla brutalità delle soppressioni dei cani provenga da chi è in parte coinvolto con responsabilità omissive nel suo fallimento”.
“Se  tutti  i servizi veterinari d’Italia, dal 1991 ad oggi – concludono le senatrici  Pd –  avessero microchippato, sterilizzato, accolto in strutture dedicate, semplificato le adozioni, non ci troveremmo in questa situazione. In  particolare, nelle aree rurali, come quelle delle Asl 9, l’anagrafe dei cani  di  proprietà  degli  agricoltori  e  dei  pastori è totalmente fuori controllo e le sterilizzazioni inesistenti: questi cani sono invisibili per tutti  i  veterinari  che  vanno  a  controllare  vacche  e  pecore.
Sono, purtroppo,  questi  cani  che,  accoppiandosi  continuamente, creano sacche infinite  di  randagismo  e  situazioni  di grave pericolo come nei casi di ibridazioni con il lupo, tutto ciò si può fermare con la sterilizzazione”.


Canili a Roma

Leggo con immenso dolore le notizie sul bando di gara...

Lupi e orsi, intergruppo diritti animali: “ineccepibile decisione del governo, grazie al ministro Costa"

Partecipo ai lavori dell’intergruppo parlamentare diritti degli animali che riunisce...

Leave your comment