Ansia e speranza

2 Comments
33 Views

Prendere decisioni difficili con coraggio, mi è capitato spesso in questi anni.
È ancora più difficile e angosciante decidere per la vita di un’altra persona.
Chiedi tanti pareri, senti tante persone autorevoli, ma l’ora della decisione finale è anche l’ora della solitudine, dei dubbi, dei quesiti morali.
La mia mamma ha il tumore al pancreas, sono con lei in ospedale, lontano fuori Roma. Affrontiamo l’operazione che potrebbe salvarle la vita.
Sole io e lei, ci teniamo per mano, tra ansia e speranza.
Conosco quelle mani, mani di carezze e abbracci, mani di sculaccioni e penna rossa, ma anche mani di buoni dolcetti, di coccole a cani e gatti e tanto giardinaggio.
Coraggio mamma, ti voglio salvare, devi guarire per me per tutta la nostra numerosa famiglia, per le tante persone che ti conoscono e ti stimano per quello che sei: una donna forte e coraggiosa !
Come una vecchia quercia nodosa con radici profonde resta attaccata alla vita, io sono qui con te, passerà la tempesta, e le tue mani torneranno alle carezze.


Rigettare il ddl Pillon

Il ddl Pillon sull'affido condiviso è completamente da rigettare. Faremo...

Giornata internazionale contro l'omofobia a Roma

Nella giornata internazionale contro l'omofobia a Roma, per ricordare che...

2 replies added

  1. NorikaJune 6 novembre 2018 Rispondi

    Gent.ma Monica, mi permetto di commentare pur non essendo una sostenitrice del PD, anche se seguo spesso con interesse la sua personale attività politica. Ho deciso di scriverle perché un anno esatto fa mi trovavo nella sua stessa situazione, nell’ospedale di Verona, dove la mia mamma è stata operata e seguita nel migliore dei modi possibili. Vi auguro di cuore che anche la sua mamma possa ricevere le stesse cure e la stessa umanità che abbiamo trovato noi e che ci hanno dato la speranza e il dono di poter stare insieme ancora. Un abbraccio, di cuore, da una persona che sa cosa si prova.

  2. Adele Buffa 7 novembre 2018 Rispondi

    Ciao Monica scusami se mi permetto di darti del tu ma ti sento così vicina a me.Ho studiato alla sapienza, adoro il mitico prof.Cordero così come mi piacciono i gatti e sono bisessuale. Da oggi abbiamo un altro punto in comune : tumore al pancreas di nostra mamma. Io purtroppo l ho persa a soli 77 anni 7 mesi di fa dopo solo 6 mesi dalla diagnosi. Spero che tu sia più fortunata. Il viola è il colore del tumore al pancreas. Molte città il 16 novembre che è il giorno del tumore al pancreas illuminano i propri monumenti per sensibilizzare la ricerca . Magari puoi interessarti e farlo fare anche per Roma!? Ma ti ho scritto soprattutto per dirti che anche se non mi conosci ti voglio bene. Ciao Adele Buffa

Leave your comment