Colonia Felina di Torre Argentina: tutela del patrimonio archeologico e promozione dei diritti degli animali

0 Comment
9 Views
Cari amici,

è di oggi la minaccia dello sgombero imminente dei gatti di Torre Argentina da parte della Soprintendenza Statale ai Beni Archeologici di Roma.

A seguito del mio intervento nel Luglio scorso alla prima notizia di sfratto, era stato avviato un confronto per trovare una soluzione che tutelasse i gatti, riconoscesse il grande operato della storica Associazione che se ne prende cura e tutelasse il nostro patrimonio archeologico: una diversa collocazione ma nel medesimo sito della piccola struttura a servizio della colonia felina.

Oggi si vuole invece procedere con inaudito accanimento allo sgombero dei gatti senza aver trovato idonee alternative.

Ricordo a tutti che il lavoro del Consiglio Comunale negli anni precedenti alla Giunta Alemanno ha prodotto un validissimo strumento normativo per la tutela degli animali di Roma, il Regolamento Comunale votato all’unanimita’ nel 2005.

Questo Regolamento  non puo’ essere dimenticato ne’ dagli attuali sciagurati amministratori della città ne’ dalla Soprintendenza Statale.

Aiutiamo l’Associazione Culturale Colonia Felina di Torre Argentina, a cui va il mio pieno appoggio ed impegno per la difesa dei gatti, a dare risonanza a quanto sta accadendo.

Monica

 

COLONIA FELINA TORRE ARGENTINA

 CIRINNA’ – PELONZI (PD):” Tutela del patrimonio archeologico e promozione dei diritti degli animali”

 “L’ipotesi di sgombero dell’’Associazione culturale colonia felina di Torre Argentina’ dalla struttura sita nell’area archeologica di Torre Argentina rischia di trasformarsi nell’ennesimo boomerang per l’Amministrazione Capitolina e per la stessa Soprintendenza ai beni archeologici di Roma Capitale”. E’ quanto dichiarano gli esponenti del Pd Capitolino Monica Cirinnà e Giulio Pelonzi.

“La Capitale d’Italia sembra essere sempre un passo indietro nella tutela e nella salvaguardia dei beni archeologici e artistici tanto da dover agire a colpi di Ordinanze o provvedimenti d’urgenza per far fronte alle continue emergenze che in questi anni hanno colpito il nostro patrimonio. Dalla Domus Area a Fontana di Trevi fino a questa vicenda che fa registrare l’ennesimo paradossale ritardo della nostra Amministrazione e la totale mancanza di programmazione nell’attuazione del Regolamento Comunale sulla Tutela degli Animali”.

 “Nell’odierna seduta dell’Assemblea Capitolina – continuano i consiglieri Monica Cirinnà e Giulio Pelonzi – presenteremo un ordine del giorno per chiedere al Sindaco, alla Giunta e alla Soprintendenza stessa non solo la tutela e la salvaguardia della colonia felina di Torre Argentina, ‘patrimonio bioculturale della città’, ma anche l’individuazione in tempi rapidi di un sito alternativo in grado di ospitare le attività dell’Associazione che dal 2003 si prende cura dei numerosi felini che abitano il sito con campagne di sterilizzazione e adozione a distanza anche a livello internazionale. Chiediamo quindi che qualora si procedesse allo sgombero della struttura questo avvenga contestualmente all’assegnazione della nuova sede in loco per l’Associazione culturale colonia felina di Torre Argentina”.

“Nella totale latitanza della Pubblica Amministrazione in seguito alla soppressione dell’Ufficio per i diritti degli Animali  – sottolinea Monica Cirinnà – sono  le Associazioni di volontariato a supplire di fatto alle funzioni pubbliche di settore”.


Gatti

[caption id="attachment_2219" align="alignright" width="300"] Mimmi mentre scrivevo queste righe[/caption] Oggi,...

lupo-gatto

Ciao Lupo

Parlare di te al presente non è un errore, è...

Leave your comment