INTEGRAZIONE: una guida rapida per donne migranti

0 Comment
245 Views

casa-internazionale-delle-donneSarà presentato mercoledì 21 aprile alle ore 11 presso la Casa internazionale delle Donne (sala Simonetta Tosi) il volume “I colori della cittadinanza: guida rapida ad una città plurale per donne migranti”.
Prodotto dalla Casa Internazionale delle Donne e sostenuto dalla Commissione delle Elette del Comune di Roma.

Il manuale punta a fornire tutte quelle informazioni utili per rapportarsi con la città e le sue istituzioni perché l’integrazione passa per la conoscenza.

“La presenza a Roma di donne provenienti da altri paesi e figlie di seconda e terza generazione di persone straniere è ormai un dato rilevante e caratteristico della città. Una ricchezza che non viene adeguatamente riconosciuta e valorizzata.

Con il ruolo decisivo nelle istituzioni delle donne il Comune di Roma ha operato negli anni per costruire percorsi di integrazione e di forme di partecipazione diretta. Servizi rivolti alla cittadinanza che vedono una crescente attenzione ma che spesso per assenza di azioni di informazione e orientamento non sono realmente fruibili da tutti i cittadini. Questo volume nasce dalla volontà di sensibilizzare, informare sulle opportunità e creare consapevolezza sui diritti ed i doveri collegati allo sviluppo di una piena cittadinanza delle donne. La scelta del  21 aprile, poi,  come giorno per la presentazione del volume non è causale, organizzando l’iniziativa in questa data abbiamo voluto dare un segno di integrazione che passa per la condivisione della festa del natale di Roma” ha affermato Monica Cirinnà, Presidente della Commissione delle Elette del Comune di Roma.


Occorre da subito unire tutti i fili di chi vuole tessere insieme la rinascita di Roma

Condivido alcune considerazioni svolte ieri da Massimiliano Smeriglio ieri su...

bandiera arcobaleno

LEGGE OMOFOBIA CAMPANIA, CIRINNA’: RISULTATO IMPORTANTE DEL DIALOGO TRA POLITICA E ASSOCIAZIONI

“Il Consiglio regionale della Campania ha approvato oggi, a larga...

Leave your comment