Lettera dell’On. Lella Golfo

0 Comment
47 Views

Ho ricecuto una lettera dalla Presidente “Fondazione Marisa Bellisario”, Lella Golfo (www.fondazionebellisario.org) che ho piacere di condividere con voi. Ovviamente allego anche la mia risposta.

Monica

 

Carissime colleghe,

 Vi scrivo per incoraggiarVi e dare tutto il mio sostegno all’importantissima battaglia che state conducendo e per la quale sono certa e auspico Vi spenderete fino all’ultimo istante, senza lasciarVi scoraggiare o “raggirare”.

Mi riferisco, come avrete capito, alla battaglia per una legge elettorale che garantisca un’equa rappresentanza femminile nei Parlamenti che verranno. Che molte di Voi parlamentari donne abbiano presentato degli emendamenti, in modo trasversale e indipendentemente dal partito di appartenenza, Vi rende merito e segna già un punto a nostro favore. Come ho sperimentato nella passata legislatura, portando avanti la legge per le quote di genere nei CdA, solo unite si può infrangere il muro di un maschilismo e conservatorismo purtroppo ancora imperante, in politica e non solo.

Avete il grande vantaggio di sedere nel Parlamento più femminile della storia repubblicana: non perdetelo ma usatelo a vantaggio della sacrosanta lotta perché la democrazia italiana non sia più dimezzata! Se le donne di tutti i partiti pretenderanno una legge elettorale che rispetti il loro diritto di partecipare alla gestione del Paese, come faranno i segretari a tirarsi indietro? A negare una richiesta avanzata da tutte le forze politiche?

Finora le donne italiane che sono nelle istituzioni hanno faticato a fare lobby e questo ci ha spesso indebolito. Voi, adesso e con questa legge elettorale avete la possibilità di cambiare le cose, di dimostrare che le donne possono e devono lavorare insieme e che unite per cause giuste raggiungono grandi traguardi.

In occasione delle ultime elezioni ho mandato una semplice mail a centinaia di donne: candidatevi! Mi hanno risposto in migliaia, e non semplicemente “sì” o “no”: mi hanno parlato delle loro ragioni e speranze, hanno avanzato proposte e suggerimenti, perché una politica con più donne significa una politica che si dedica a risolvere i problemi della società italiana. Questo per farvi capire quanto desiderio di partecipazione e cambiamento e quante aspettative nutrano le donne italiane. Sta a tutte noi non tradirle!

Per questo, oltre a rinnovarVi i miei complimenti e il mio incoraggiamento, metto la mia esperienza e la forza di un network unito e solidale come quello della Fondazione Marisa Bellisario al servizio di una causa fondamentale come la futura legge elettorale!

Un caro saluto e a presto

Lella Golfo

Gentile Presidente, Lella carissima

ti ringrazio davvero per le parole e sopratutto per il tuo sostegno, del resto la tua passione e la tua storia politica si evincono con grande evidenza dalle tue righe.

La fase politica è estremamente delicata, e gli eventi delle ultime ore lo dimostrano ; la Legge elettorale in discussione alla camera  può e deve essere migliorata da alcuni emendamenti, uno dei quali è quello sulla parità tra donne e uomini nei listini brevi di collegio, alternandoli uno a uno, e ovviamente quello sull’alternanza dei capilista. Tra gli altri emendamenti ritengo anche molto importante quello sul divieto di candidature plurime.

Vediamo come andrà la votazione , ma ti garantisco fin da ora che ,ove gli emendamenti sulla parità di genere dovessero essere respinti alla camera, li riproporremo al senato, con le firme delle colleghe di tutti i gruppi a tutt’oggi disponibili.

È molto importante la mobilitazione di tutte le donne sul tema della democrazia paritaria e per questa tua ottima iniziativa ti ringrazio davvero di cuore.

Monica Cirinnà


Sale la presenza femminile in parlamento

La buona notizia è che la rappresentanza femminile in parlamento...

Orfani femminicidio - Cirinnà: Legge fondamentale, altro passo per diritti umani e civili

“Finalmente l’Aula del Senato si appresta a votare il disegno...

Leave your comment