Liste bloccate e parità di genere. Informazioni errate!

0 Comment
47 Views

 Ieri sera, quando in poche persone avevano letto il testo della proposta presentata alla Camera da PD e FI, ai quali si è aggiunta anche la firma del NCD, è stata data notizia che le liste bloccate sarebbero state al 50e50 e alternate  per genere .

Non è così,: il limite di due candidati dello stesso genere consecutivi penalizza le donne in maniera tale da far dubitare che possa essere mantenuta nel prossimo Parlamento l’attuale percentuale di donne.

L’Accordo di azione comune per la democrazia paritaria chiede innanzitutto che l’informazione sulle norme antidiscriminatorie sia completa e corretta e che la Commissione Affari costituzionali, tra le tante criticità della proposta con cui ci si dovrà confrontare in sede di dibattito, non trascuri questo aspetto e preveda, se liste bloccate devono essere, liste alternate per genere. 

Le donne e il paese meritano la democrazia paritaria.

Roma, 23 gennaio 2014

 

http://www.retedelledonne.org/reti-tematiche/accordo-di-azione-comune/9407-la-verita-sulla-legge-elettorale-italicum-maschile-nel-nome-e-nei-fatti


affido condiviso

Affido condiviso: bene Spadafora su Ddl Pillon, urge stop in Commissione

Le dichiarazioni del sottosegretario Spadafora sul ddl Pillon vanno prese...

Si chiama ‘affido condiviso’, ma ddl porta Italia indietro di 50 anni

Il disegno di legge del leghista Pillon sul cosiddetto ‘affido...

Leave your comment