Ordine del Giorno per l’applicazione al Comune di Rome dei tagli operati nella Regione Lazio

0 Comment
10 Views

LOGO PD ROMAMiei cari amici e sostenitori,

ho preparato un ordine del giorno, condiviso con il gruppo consiliare del Partito Democratico, da portare in Consiglio Comunale per chiedere alla maggioranza di centro destra e al Sindaco Alemanno di voler applicare al più presto anche al Comune di Roma tutti i tagli operati nella Regione Lazio.
Se Alemanno vuole fare il moralizzatore deve fare prima di tutto pulizia in casa propria!
Dubito che ciò accadrà, ma voglio avere la coscienza pulita per averlo chiesto a gran voce e sono pronta ad ulteriore battaglia se queste mie richieste venissero respinte.

Monica

 ORDINE DEL GIORNO

L’ Assemblea Capitolina

considerata

       la grave crisi economica e sociale che l’ Italia sta attraversando e che nel Lazio è resa ancora più drammatica da una spirale recessiva senza precedenti che sta mettendo a dura prova il tessuto produttivo, i livelli occupazionali e gli Enti Locali e alla quale  è necessario opporre una valida politica economica anticiclica;

reputata

non più rinviabile l’ assunzione di decisioni di natura statutaria e regolamentare volte al contenimento delle spese di funzionamento delle strutture politiche comprese quelle che attengono la Giunta Capitolina;

tenuto conto

che già attualmente i fondi assegnati ai Gruppi Consiliari sono destinati al solo funzionamento delle strutture e possono essere utilizzati per spese che vengono chiaramente indicate nel provvedimento di anticipazione;

valutata

la inderogabile esigenza di dare riscontro, già a partire dal bilancio di previsione per l’ anno 2012, alle istanze della società civile proponendo un programma complessivo di riduzione delle spese in questione;

IMPEGNA IL SINDACO E GIUNTA CAPITOLINA

 in sede di esame del bilancio di previsione per l’ esercizio finanziario 2012 a:

1) ridurre drasticamente (almeno del 50%) le spese di rappresentanza relativamente a quanto previsto per il Sindaco, la Giunta Capitolina e l’ Ufficio di Presidenza dell’ Assemblea Capitolina;

2) ridurre del 20% le spese per “Iniziative degli Organi Istituzionali” di competenza dell’ Ufficio dell’ Assemblea Capitolina;

3) ridurre del 50%, anche nelle Aziende,  il ricorso alle consulenze esterne e ai contratti di lavoro a tempo determinato attualmente in essere in particolar modo per quelli che riguardano i ruoli della Dirigenza;

4) prevedere per i contratti a tempo determinato dei Dirigenti un compenso non superiore all’ 80% dell’ emolumento annuale del Sindaco;

5) ridurre del 70% i fondi annualmente stanziati per missioni all’ estero del Sindaco, degli Assessori e dei Consiglieri Capitolini;

6) ridurre in maniera consistente l’ utilizzo di “auto blu” attualmente assegnate alla Giunta e all’ Ufficio di Presidenza dell’ Assemblea Capitolina;

7) a dare la massima pubblicità, mettendola on line sul portale di Roma Capitale, all’ Anagrafe Patrimoniale relativamente al Sindaco, agli Assessori, ai Consiglieri, ai nominati nei Consigli di Amministrazione delle Aziende e al personale, Dirigente e non, assunto a tempo determinato.


Cirinnà: Di Battista è una bella famigliola eversiva

Davvero una bella famigliola quella di Di Battista. Contemporaneamente padre...

Roma Pride

Il 9 giugno prossimo si terrà il Roma Pride e...

Leave your comment