Quote Rosa Cirinnà-Azuni: ” Ordinanza miserabile e affronto per tutte le donne”

0 Comment
29 Views

L’ordinanza appena firmata dal Sindaco Alemanno  di azzeramento della Giunta per eludere l’imminente  sentenza del TAR sulla rappresentanza di genere, a lui certamente sfavorevole, è una porcata e un affronto verso tutte le donne.

Con l’escamotage odierno Alemanno si mette sotto i piedi la Costituzione, la normativa Europea,  i Giudici del Tribunale Amministrativo e l’art. 5 dello Statuto di Roma Capitale. Ricordiamo perfettamente come nel suo intervento in Assemblea Capitolina il giorno 19 luglio 2011, occasione della presentazione della Giunta oggi azzerata e immediatamente rinominata, il Sindaco ci fece la morale in aula definendo quelli sulla rappresentanza paritaria ‘principi seri e importanti’.

Ci chiediamo se con la miserabile mossa odierna, pensi davvero di dimostrare serietà e rispetto di quei principi. In quell’intervento Alemanno definì la nostra iniziativa strumentale e ideologica. Oggi a dimostrazione dell’assenza di qualsiasi interesse nostro alla nomina, lanciamo un appello alle donne e alle Elette del centro destra affinché facciano sentire forte la loro voce per rivendicare quei diritti di rappresentanza universalmente riconosciuti e non prerogativa di una sola parte politica.

Alla Consigliera Mennuni, titolare alla  delega delle pari opportunità, chiediamo almeno per una volta di volere esercitare questa delega. Chieda al Sindaco per quale motivo ritenga tutte le donne della sua coalizione incapaci di ricoprire il ruolo di Assessore; se non vuole candidare se stessa almeno si attivi per proporre una rosa di nomi o altrimenti rinunci alla delega.

Il nostro ultimo triste pensiero va alle due Assessore beneficiarie di tale ruolo grazie al nostro precedente ricorso. Non comprendiamo l’assordante silenzio, che dimostra la loro totale omologazione ad un modello maschile e maschilista di politica che certamente non aiuta il percorso di tutte le donne nella richiesta di pari dignità e opportunità.

E’ evidente che davanti al comportamento inqualificabile del Sindaco ci vedremo costrette a riproporre il ricorso, poiché la via giudiziaria alle pari opportunità a Roma rimane l’unica praticabile.”

E’ quanto dichiarato dalla Presidente e dalla Vice Presidente della Commissione delle Elette di Roma Capitale Monica Cirinnà e Gemma Azuni.


affido condiviso

Affido condiviso: bene Spadafora su Ddl Pillon, urge stop in Commissione

Le dichiarazioni del sottosegretario Spadafora sul ddl Pillon vanno prese...

Si chiama ‘affido condiviso’, ma ddl porta Italia indietro di 50 anni

Il disegno di legge del leghista Pillon sul cosiddetto ‘affido...

Leave your comment