Roma Capitale. Quote rosa:”Il sindaco Alemanno non ha più alibi”

0 Comment
13 Views

“L’equilibrio di genere raggiunto nella composizione della giunta Zingaretti alla Provincia di Roma ha tracciato un percorso irreversibile. Dopo Milano le donne conquistano anche Genova. Mentre in Italia, nelle nuove giunte, aumenta la presenza delle donne, da ieri a Genova esse sono maggioranza in un rapporto di sei undicesimi. Nella Capitale dopo due ricorsi accolti dal Tar e cinque rimpasti di giunta il Sindaco di Roma detiene il record della giunta più maschilista d’Italia tra le grandi città.

La striminzita rappresentanza di donne, anche in riferimento agli incarichi, svilisce le donne di Roma a una pura testimonianza che spero verrà completamente ribaltata dopo il benservito che tra non molti mesi i romani daranno ad Alemanno e alla sua traballante maggioranza. Il Sindaco, se vuole, può ancora dare un segnale per riequilibrare una compagine quasi del tutto al maschile.

Ricordo ad Alemanno che insieme alla collega Azuni abbiamo presentato un emendamento alla delibera 32 in discussione in questi giorni con il quale si stabilisce il principio che nelle nomine, nelle designazioni dei componenti degli organi di amministrazione delle società Capitoline, negli organismi di controllo e di revisione, sia assicurato l’equilibrio paritario di genere articolando le nomine stesse in modo di compensare numericamente la presenza di donne e uomini.

L’obiettivo è quello di raggiungere complessivamente una presenza di genere del 50%. Il Sindaco ora non ha più alibi. Se vuole dare un seguito alle sue affermazioni deve fare in modo che si raggiunga un equilibrio di genere del 50%.”

E’ quanto dichiarato dalla consigliera del PD Capitolino Monica Cirinnà Presidente della commissione delle Elette


Sale la presenza femminile in parlamento

La buona notizia è che la rappresentanza femminile in parlamento...

Orfani femminicidio - Cirinnà: Legge fondamentale, altro passo per diritti umani e civili

“Finalmente l’Aula del Senato si appresta a votare il disegno...

Leave your comment