Corte suprema USA: Cirinna’, decisione storica, tema diritti umani non etica

0 Comment
47 Views

“La decisione della Corte suprema Usa ha una portata storica ed è sicuramente, dopo l’esito del referendum irlandese, un’ulteriore spinta affinchè tutti i Paesi europei, compresa l’Italia, adeguino la loro legislazione sui diritti civili.
Mi auguro che ora, su questa linea giurisprudenziale, il testo sulle unioni civili possa essere licenziato in tempi brevi e con serenità, pur nelle legittime differenze di opinioni. E’ evidente, infatti, che si tratta di una questione civile e di diritti umani e non di etica”.
Lo dichiara la sen. Monica Cirinnà, relatrice del provvedimento sulle unioni civili.


XVIIILegislatura

XVIIILegislatura

Firmata l'adesione al gruppo dei Senatori del Partito Democratico. Alle 10.30...

Interrogazione parlamentare sul caso di Perugia

Interrogazione a risposta orale Al Ministro dell’interno Premesso che: la...

Leave your comment