Femminicidio:”Ministra Cancellieri intervenga per oscurare sito ‘Pontifex.it”

0 Comment
19 Views

Il prete di Lerici don Piero Corsi insiste a sostenere che il ‘Femminicidio’ è colpa delle donne che con il loro atteggiamento provocano gli uomini. Siamo di fronte ad una aberrazione antistorica e ad una tesi  oscurantista, mediovale e perversa.
 Le donne non hanno nulla da rimproverarsi su loro atteggiamento  al contrario degli uomini e di parte del clero che per secoli, guidati da misoginia e  repressioni, sono stati i carnefici delle donne. 

Gli ultimi episodi tragici sono di ieri con altre due donne uccise. 
Il 2012 si chiude con un enorme tributo di donne uccise dai propri mariti o compagni, spesso uomini amati e di cui le donne si fidano.  Sono oltre 150 gli episodi riconducibili al triste fenomeno del ‘femminicidio’. 
Bene ha fatto il  vescovo della Spezia mons. Ernesto Palletti, a far rimuovere l’indegno volantino d’accusa e a precisare che quel giudizio sulle donne è inaccettabile e va contro il comune sentire della Chiesa.
Ora sia la CEI ad  intervenire sconfessando il sito ‘Pontifex.it’ cui fanno riferimento le assurde tesi giustificazioniste contro le donne riportate nella chiesa di La Spezia.

Chiedo invece alle autoritá italiane e alla ministra dell’Interno di intervenire e di oscurare il sito ‘Pontifex.it’ da cui deriva una istigazione all’odio verso  le donne, ed anche una vera e propria apologia di reato.  
Questo sito  non ha alcuna ufficialità ecclesiale e lede gravemente la dignità delle donne il cui corpo è stato mercificato, strumentalizzato e banalizzato a piacimento,  non certo da chi si batte da decenni per la  dignità delle donne, ma spesso da certi personaggi politici in primo luogo l’ex premier Berlusconi che mentre si riempiva la bocca dei valori della famiglia ha fatto delle donne merce nella propria casa e nelle proprie televisioni.


affido condiviso

Affido condiviso: bene Spadafora su Ddl Pillon, urge stop in Commissione

Le dichiarazioni del sottosegretario Spadafora sul ddl Pillon vanno prese...

Si chiama ‘affido condiviso’, ma ddl porta Italia indietro di 50 anni

Il disegno di legge del leghista Pillon sul cosiddetto ‘affido...

Leave your comment