Lettera al Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi sulla morte di Shaimaa El-Sabag

0 Comment
88 Views

Care amiche,

ho da poco sottoscritto la lettera inviata al Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi perchè si apra un’inchiesta sulla morte di Shaimaa El-Sabag, attivista del partito “Alleanza Popolare Socialista”, uccisa durante una manifestazione in ricordo dei caduti di Piazza Tahir.

Monica

 

Cari colleghi, care colleghe, 

avete letto oggi sui quotidiani la notizia  della morte di Shaimaa El-Sabag, attivista del partito “Alleanza Popolare Socialista”, che stava manifestando insieme ad un gruppo, poche decine pare, di altri militanti del suo partito. Volevano deporre una corona di fiori in piazza Tahrir in memoria delle centinaia di persone uccise nelle manifestazioni di quattro anni fa.

La manifestazione, non autorizzata ma comunicata alla polizia,  è stata  “dispersa” pare da uomini del Ministero degli Interni e da militari che hanno abbondantemente usato lacrimogeni e, evidentemente, altre armi. Shaimaa El-Sabag, che manifestava chiedendo “Pane, libertà e giustizia sociale”, è stata colpita alla testa da un proiettile (di gomma?) ed è morta tra le braccia del marito, ripresa in diretta da un reporter che assisteva alla manifestazione.

Ieri la CEE (Central and Eastern Europe) network for Gender Issues, che da tempo si occupa di temi di genere nei Balcani e da un paio di anni sostiene reti di donne progressiste nei Paesi della cosiddetta Primavera araba, ci ha informato che Shaimaa El-Sabag, oltre che attivista politica, faceva parte della Tha’era network, rete che unisce donne di sinistra e progressiste di Egitto, Marocco, Libano Tunisia, con la quale abbiamo lavorato. 

La rete Tha’era ha deciso di chiedere al Presidente Al-Sissi l’apertura di una indagine pubblica per far luce sulla morte di Shaimaa El-Sabag in una lettera qui di seguito riportata. 

La rete CEE Network for Gender Issue ha deciso di sottoscrivere questa lettera.

Vorrei proporvi di apporre anche le nostre firme come parlamentari italiani per dare forza alla loro richiesta.   

Vi chiedo di rispondermi a stretto giro di mail.

Pia Locatelli

 

 

QUI DI SEGUITO IL TESTO DELLA LETTERA, IN INGLESE E IN ITALIANO, CHE TROVATE ANCHE NELL’ALLEGATO:

 

The President of the Arabic Republic of Egypt Abdeen Palace in Cairo, Egypt – Fax: 20223901998

 

Open letter to the Egyptian President Abdel Fattah al-Sisi

 

Mr. President,

It was with great hope that we heard you say during the Davos World Economic Forum that “Egypt is fully aware that it needs to open up to the world to realize its ambitions.”

We also heard you reiterated the role of the Egyptian youth in the building the future Egypt.

Today with great sorrow we experience the loss of a young patriotic Egyptian mother.

Shaima el-Sabbagh believed in the values of freedom and civil state.

She believed in pacific action in support of her believes. She was part of the two revolutions. She was definitely not a terrorist.

For the sake of truth and justice, for the sake of the future of a prosperous Egypt, we ask you to launch a transparent public investigation concerning her death.

The truth needs to be known.

 

Tha’era- the Arab Women Network for women

 a coalition of social democrat parties in Lebanon, Egypt, Morocco, and Tunisia, in addition to organizations representing civil society.

The CEE Network for Gender Issues

a coalition of women’s organization and groups from SD, left and progressive political parties and civil society organizations from Albania, Armenia, Belarus, Bosnia and Herzegovina, Bulgaria, Croatia, Czech Republic, Estonia, Georgia, Hungary, Kosovo, Latvia, Lithuania, Macedonia, Montenegro, Poland, Romania Serbia, Slovakia, Slovenia, Ukraine, as well as from other parts of Europe. 

 

traduzione

 

Lettera aperta al Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi

 

Signor Presidente,

con grande speranza l’abbiamo ascoltata dire, durante il Forum Economico Mondiale di Davos, che “L’Egitto è pienamente consapevole di doversi aprire al mondo per realizzare le proprie ambizioni.” L’abbiamo sentita reiterare il ruolo della gioventù egiziana nella costruzione del futuro dell’Egitto. Oggi con grande dolore abbiamo assistito alla perdita di una giovane madre, una patriota egiziana. Shaima el-Sabbagh credeva nei valori della libertà e dello Stato laico. Credeva nelle azioni pacifiche a sostegno dei suoi convincimenti. Era parte delle due rivoluzioni. Certamente non era una terrorista.

Per amore di verità e giustizia, per amore di un futuro prospero per l’Egitto, Le chiediamo di aprire un’inchiesta pubblica trasparente sulla sua morte. 

La verità deve essere conosciuta.

 

Firme:

-Tha’era- the Arab Women Network for women, a coalition of social democrat parties in Lebanon, Egypt, Morocco, and Tunisia, in addition to organizations representing civil society.

-The CEE Network for Gender Issues, a coalition of womens organization and groups from SD, left and progressive political parties and civil society organizations from Albania, Armenia, Belarus, Bosnia and Herzegovina, Bulgaria, Croatia, Czech Republic, Estonia, Georgia, Hungary, Kosovo, Latvia, Lithuania, Macedonia, Montenegro, Poland, Romania Serbia, Slovakia, Slovenia, Ukraine, as well as from other parts of Europe.

-Members of the Italian Parliament:


affido condiviso

Affido condiviso: bene Spadafora su Ddl Pillon, urge stop in Commissione

Le dichiarazioni del sottosegretario Spadafora sul ddl Pillon vanno prese...

Si chiama ‘affido condiviso’, ma ddl porta Italia indietro di 50 anni

Il disegno di legge del leghista Pillon sul cosiddetto ‘affido...

Leave your comment