Nessuna famiglia è invisibile

0 Comment
73 Views

Sono felice che nel Governo appena varato sia stato reintrodotto il Ministero per le pari opportunità, seppure accorpato alla famiglia. Era stato chiesto a gran voce dalla società civile ed è un bene che ci sia. C’è una forte necessità di politiche di genere serie ed organiche: la questione femminile, in questo paese, ha bisogno di essere affrontata a viso aperto, con radicalità e coraggio. Alla neo ministra Bonetti faccio i miei più affettuosi auguri di buon lavoro, e rilevo con piacere che nella sua prima dichiarazione su Twitter ha usato il termine “famiglie”: un segno importante di discontinuità rispetto all’esperienza appena conclusa, che apprezzo molto. Nessuna famiglia è invisibile, tutte hanno pari dignità: il mio auspicio è che il nuovo governo e la nuova maggioranza possano mettere in pratica questo semplice principio.


UNA FIDUCIA ESIGENTE

Sono da poco arrivata in Senato, dove oggi voteremo la...

Sui diritti abbiamo davanti una pagina bianca: ecco dove trovare un terreno comune con M5S

La Stampa mi ha chiesto di individuare alcune possibili linee...

Leave your comment