“Non dovevi fare un altro figlio, ora al lavoro ti faranno morire”

0 Comment
184 Views

La vicenda di Chiara è davvero sconvolgente. È inammissibile che nel 2019, in Italia, una lavoratrice appena diventata madre venga sottoposta ad un vergognoso ricatto come questo. Nella scorsa legislatura abbiamo combattuto questi abusi, ad esempio approvando la norma contro le dimissioni in bianco, ma resta ancora molto da fare.
Stiamo discutendo, come è doveroso, di interventi sugli assegni familiari, per sostenere le famiglie con figli, tutte le famiglie (mi auguro!).
Ma la condizione femminile non si riduce a questo, e la storia di Chiara lo dimostra. È necessario aprire una riflessione seria sulla conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro, sulla parità salariale tra uomo e donna, e sull’estensione dei congedi parentali, che devono essere paritari. La pari dignità della donna lavoratrice va garantita nella sua specificità. La piena cittadinanza delle donne in questo Paese passa anche da qui. Decidere di avere un figlio non può rappresentare ancora un ostacolo: gli articoli 2, 3, 4 e soprattutto 37 della Costituzione parlano chiaro. E dobbiamo essere noi a dar loro piena attuazione. Anche questa è discontinuità. Bisogna fare presto e bene!

Qui trovate la notizia: 
https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_ottobre_07/non-dovevi-fare-altro-figlio-ora-lavoro-ti-faremo-morire-milano-minacce-azienda-una-dipendente-b55b463a-e93a-11e9-a351-0f862d63c352_amp.html?__twitter_impression=true

Foto da web


Cirinnà vittima dell'odio web: sepolta dagli insulti sessisti per la sua risata contro Salvini

Sapevo che l’ondata di odio via web sarebbe puntualmente arrivata....

PD: APPROVATO ODG SU 194, DIRITTI CIVILI E LIBERTA' FEMMINILE

"Difendere e impedire ogni arretramento sulla 194, combattere la violenza...

Leave your comment