Sperimentazione: su diritti animali importante passo avanti

0 Comment
40 Views

Grazie al lavoro intenso e puntuale concordato con le associazioni animaliste che da sempre si battono contro la vivisezione, oggi il Senato ha votato un provvedimento restrittivo rispetto all’art.14 previsto nella Legge Comunitaria bloccata da tempo in Senato.

Si e’ cosi ottenuto il divieto di sperimentazione su cani gatti e  primati e per gli altri animali sono vietati gli esperimenti senza anestesia.  

Si tratta di norme di grande rilevanza etica e civile, inserite all’interno  dell’articolo 12 della Legge europea così come emendata dalla commissione Politiche europee, che allineano l’Italia sulle posizioni più avanzate per il rispetto della vita animale, la tutela della salute umana e lo  sviluppo  della  ricerca  scientifica.

Tra  le  altre norme è previsto inoltre  che  siano vietati gli allevamenti di cani, gatti e primati per la sperimentazione  e,  allo  stesso  tempo,  vengano  previsti incentivi alla ricerca con metodi alternativi .

É stata sancita  la fine dell’orrendo commercio e allevamento di animali destinati alla sperimentazione, simbolicamente identificato con la grande battaglia contro Green Hill compiutasi la scorsa estate.

La mia Libera , strappata a quell’orrore, puo’ finalmente dirsi soddisfatta, come lo sono io del lavoro svolto e del risultato ottenuto.

Chi ritiene che questo successo sia in realta’ di poco conto, si lascia andare alla demagogia e non valuta la concretezza di quello che si e’ ottenuto: il Parlamento Italiano non e’ stato chiamato a votare pro o contro la vivisezione ma a votare provvedimenti restrittivi, quindi per noi migliorativi di una Legge in essere.

 Monica Cirinna’

 

 

 

 

 


XVIIILegislatura

XVIIILegislatura

Firmata l'adesione al gruppo dei Senatori del Partito Democratico. Alle 10.30...

Interrogazione parlamentare sul caso di Perugia

Interrogazione a risposta orale Al Ministro dell’interno Premesso che: la...

Leave your comment