Un sostegno per i cani di cuba

0 Comment
43 Views

Care amiche e cari amici,

voglio presentarvi un’interessante iniziativa a cui parteciperò in veste di madrina venerdì 6 settembre a Manziana, ore 20.30, Via Garibaldi 40 (ingresso dal n.40, ultimo cancello). Sarei lieta di incontrarvi in questa occasione.

Monica

 

E’ l’amore dell’uomo per tutte le creature che lo rende uomo. Fino a quando l’essere umano non allarga il suo cerchio di condivisione a tutte le creature, l’essere umano non troverà pace. (Albert Schweitzer)
 
Iniziativa di Patio Latino del 6 settembre a Manziana, ore 20.30, Via Garibaldi 40 (ingresso dal n.40, ultimo cancello)
 
Il nostro progetto per il primo rifugio sanitario e centro pedagogico per cani a Cuba, in corso di realizzazione a Sancti Spiritus, unitamente al Circolo di Italia-Cuba di Cremona, sta andando alla grande e cresce di giorno in giorno, grazie ai contributi raccolti dai nostri due circoli. Ne è madrina la senatrice Monica Cirinnà, ora senatrice del PD, storica protagonista della lotta per i diritti di cani, gatti, viventi, fino al rifiuto dei cacciabombardieri F-35.

Alcuni nel nostro paese guardano con ignara e  incolta sufficienza a un progetto che riguarda il benessere dei cani e la diffusione di una cultura animalista nelle scuole e nella società che i nostri partner cubani si propongono. Ma tanti amici cubani ci hanno detto di considerare il Progetto Primo Canile di Cuba uno dei più significativi e originali tra quanto si va facendo nel mondo a sostegno di Cuba.
Noi sappiamo che è dovere di chiunque abbia a cuore il destino degli animali uomini e di tutti gli altri animali del pianeta darsi da fare perchè ovunque si ricuperino ritardi politici, sociali, sanitari e culturali nei confronti del migliore amico dell’uomo. Anche i cani hanno diritto a una rivoluzione!
Monica Cirinnà, dopo aver presentato a Patio Latino il suo libro sui cani, ora ci presenterà quello nuovissimo  “L’alfabeto dei gatti” e ce ne leggerà alcuni brani. Illustreremo l’avanzamento del nostro progetto cubano e approfondiremo un discorso che sta a cuore ai milioni di italiani che vivono con cani o gatti. In particolare sull’arretratezza della nostra normativa, sui mille lacci e lacciuoli, da tempo superati nei paesi civili, che opprimono la vita dei nostri compagni a quattro zampe, sull’orrendo costume dell’abbandono dei cani, sui passi avanti da realizzare.
Una battaglia che vale ogni altra.
Vi aspettiamo il 6 settembre, venerdì, alle 20.30.
 
Circolo della Tuscia ANAIC
P.S. Si raccomanda qualche indumento per il fresco della notte.

Roma: Cirinnà, su botticelle M5S bugiardi

M5S aveva promesso l'abolizione delle botticelle e il rispetto per...

Gatti

[caption id="attachment_2219" align="alignright" width="300"] Mimmi mentre scrivevo queste righe[/caption] Oggi,...

Leave your comment