Animali:” Pentimento Alemanno poco credibile”

0 Comment
27 Views

diritti animali seccoLa decisione della LAV su una dichiarazione di Alemanno presa in ‘zona cesarini’ sembra quantomeno improvvida. Dopo 5 anni di sfacelo in cui è stato completamente disatteso il Regolamento Comunale che è legge dal  2005 e nel frattempo l’ufficio preposto ai diritti degli animali è stato incorporato in quello del decoro urbano appare quantomeno scellerato un patto elettorale con chi ha già ampiamente deluso tutti i sinceri animalisti. Alemanno si dice pentito dei suoi errori solo ora che mancano due giorni al voto.

E’ un pentimento poco credibile. Infatti nonostante i ravvedimenti dell’ultima ora gli errori o le disattenzioni di Alemanno verso gli animali continuano. Ricordo infatti che dall’inizio dell’anno sono stati impegnati e non utilizzati per il sostentamento delle colonie feline ben 18.277 euro.
Siamo a metà anno e le ‘gattare’ che curano le colonie feline non hanno ricevuto neanche un euro. Peraltro nel 2012 a fronte di un impegno di 19.919 euro il comune ne ha spesi solo 4.919. Questo significa che la giunta è venuta meno  ad un sostegno importante verso coloro che anche in condizioni economiche disagiate continuano a prendersi cura giornalmente dei gatti di Roma.
Questo  patto dell’ultima ora, con un candidato che è ormai con l’acqua alla gola non ha alcun valore perché Ignazio Marino che ha dimostrato di sapersi confrontare in modo costruttivo e serio ha accolto per tempo molte delle proposte degli animalisti sarà sicuramente il nuovo sindaco di Roma.


Vicenda dello Stadio della Roma

INTERROGAZIONE ORALE CON CARATTERE D'URGENZA AI SENSI DELL'ARTICOLO 151 DEL...

Leave your comment